Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 16 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

In arrivo il Green Pass obbligatorio a due livelli: ecco come funzionerà

Sta per arrivare il Green Pass obbligatorio a due livelli, ecco dove sarà obbligatorio e come funzionerà

In arrivo il Green Pass obbligatorio a due livelli: ecco come funzionerà
Green pass obbligatorio per i dipendenti, ecco l'avviso pubblicato dall'azienda - Foto PixaBay.com
1 di 2
  • In arrivo il Green Pass obbligatorio a due livelli: ecco come funzionerà

    Obbligo Green Pass anche in Italia: una dose per accedere ai ristoranti al chiuso e due dosi per eventi e luoghi affollati. Il Governo sta lavorando alla mediazione dell’obbligo del Green Psss, diversificando i luoghi con un rischio più alto di contagio e provvedendo a delle misure volte a contenere la corsa della variante Delta. L’ipotesi, che peraltro verrà discussa nella giornata di domani dopo la conferenza delle Regioni convocata per oggi, prevede l’obbligo del certificato “verde” negli ambienti al chiuso e affollati: è sufficiente una dose di vaccino per accedere ai ristoranti con posti a sedere al coperto, mentre per eventi particolari è richiesta la doppia dose. Leggi anche: Coronavirus, nuovi criteri per le Regioni: ecco quando si entra in zona gialla

    Dove è richiesta la doppia dose

    Rientrano in questa categoria: stadi, discoteche, concerti, convegni, luoghi dello spettacolo e palestre. Per i ristoranti all’aperto pare non sia prevista alcuna limitazione. L’iniziativa punta a non chiudere le attività e a mantenere l’Italia in zona bianca almeno entro il 15 agosto. Lo stato di emergenza, attivo fino al 31 luglio, verrà quasi sicuramente prolungato per altri tre mesi. Non mancano le perplessità di alcuni leader dei partiti: Matteo Salvini è d’accordo per l’uso del Green Pass nelle discoteche ma non per mangiare una semplice pizza. Ci sono resistenze anche da parte del leader di Cinque Stelle, Giuseppe Conte. La proposta del Green Pass in due livelli mira comunque a non penalizzare chi ha ricevuto già la prima dose di vaccino e a convincere gli indecisi, in modo da immunizzare il maggior numero di persone, con un’attenzione particolare per gli over sessanta. Leggi anche Coronavirus, torna il coprifuoco ma l’Italia resta in zona bianca: l’ipotesi del Governo

    Nuovi parametri della zona gialla

    L’obiettivo del Governo Draghi è evitare che le regioni maggiormente colpite dalla variante Delta possano entrare in zona gialla, per cui sono stati aggiornati i parametri di valutazione. Rischiano il cambio di colore quelle aree dello Stivale in cui l’occupazione dei reparti ordinari supera il 10% dei posti letto a disposizione e quella delle terapie intensive diventa superiore al 5%. Leggi anche Covid, nuovo focolaio con 26 casi, rischio zona rossa a Pantelleria? Le parole del sindaco

    CONTINUA A LEGGERE

  • La cabina di regia

    Durante la riunione della cabina di regia prevista per domani verrà discussa anche la proroga dello stato d’emergenza. Finora, il premier Draghi ha provveduto ad un rinnovo di 3 mesi, ma data la situazione e la presenza di varianti che potrebbero mettere a rischio anche l’inizio della scuola e delle elezioni amministrative previste per ottobre, si sta valutando la possibilità di allungare i tempi fino alla fine dell’anno. Ciò significa ancora smart working al 50%. La gestione della campagna vaccinale spetta sempre a Figliuolo.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per importanti siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia passione innata per il giornalismo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia