Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 25 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

Influenza 2019, chi soffre di asma corre maggiori rischi: ecco i motivi

Asma e influenza 2019, la combinazione dei sintomi può causare gravi complicazioni: ecco ciò che si deve sapere

asma
Asma e influenza, la combinazione dei sintomi può causare gravi complicazioni (Foto: youtube)
1 di 3
  • L’influenza 2019 sta già mietendo le prime ‘vittime’, ecco perchè le persone che soffrono di asma dovranno fare attenzione

    Col freddo, arriva anche la stagione dell’influenza che fa tremare soprattutto gli anziani e le persone debilitate,cioè  i soggetti più a rischio. L’influenza che colpirà in questa stagione invernale si manifesterà con i classici sintomi: dolori muscolari, brividi e sudorazione, mal di testa persistente e tosse secca, affaticamento e astenia. E’ importante ricorrere al vaccino per evitare complicazioni che potrebbero avere conseguenze mortali soprattutto nei soggetti a rischio.

    Si teme una crescita del numero di contagi

    Ogni anno si può fare una stima approssimativa dei soggetti che potrebbero contrarre il virus, ma non si può prevedere di certo il numero esatto. Dall’Australia arrivano cifre allarmanti, dove sono stati confermati più di 300 mila casi di influenza e 660 decessi per influenza. Dati che sono ben al di sopra di quelli registrati negli anni passati. Nelle persone sane l’influenza di solito si risolve da sola entro una settimana, ma può causare gravi malattie, complicazioni e persino la morte tra le persone più vulnerabili.

    Gli asmatici corrono maggiori rischi

    Le persone affette da asma – sia adulti che bambini – sono generalmente più inclini a sviluppare la polmonite dopo l’influenza. Le conseguenze dell’infezione influenzale sono molto peggiori negli asmatici. Ciò è in parte dovuto al fatto che il virus dell’influenza provoca infiammazione nel sistema respiratorio – che non solo provoca sintomi di asma – mancanza di respiro, respiro sibilante e senso di oppressione al torace , ma rende questi sintomo molto più evidente con possibili complicanze respiratorie

  • La combinazione dei sintomi potrebbe creare complicazioni ulteriori

    Il motivo per cui le persone con asma mostrano una risposta così grave all’influenza non è del tutto chiaro. Ma il fatto che le vie aeree delle persone con asma siano diverse rispetto alle vie aeree di persone sane, ha un ruolo cruciale. Gli asmatici producono più muco e hanno meno tessuto epiteliale sulla superficie delle vie aeree. Questo tessuto rappresenta una barriera protettiva ma restringe le vie aeree degli asmatici. La combinazione dei sintomi dell’influenza e dell’asma è anche altamente problematica poiché il virus dell’influenza colpisce direttamente le cellule epiteliali delle vie aeree.

  • Le precauzioni da adottare per evitare il contagio

    L’infezione influenzale porta anche a una maggiore secrezione di muco che può bloccare le vie aeree degli asmatici. Il virus dell’influenza può causare molti danni all’epitelio delle vie aeree. Per questa ragione, chi soffre d’asma deve prendere le giuste precauzioni per evitare il contagio, seguendo una buona igiene personale, lavarsi le mani con regolarità, evitare luoghi chiusi e affollati e proteggersi costantemente. Ovviamente, un asmatico che contrae il virus influenzale non dovrà farsi prendere dal panico. Ma è importante consultare subito un medico evitando il ricorso a farmaci di automedicazione e affidandosi solo ai consigli e alle prescrizioni di un medico esperto che saprà indicare il giusto percorso terapeutico.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Chitarrista per hobby, coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per alcuni siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia grande passione innata per il giornalismo. Amo scrivere di politica, economia (adoro i testi di Stigliz e i saggi di Rampini), salute, attualità e sport. Spero di poterne fare un mestiere in grado di darmi stabilità e certezze. L'idea che ho della vita la condenso in una metafora tratta dal volley: se la vita ti pone davanti ad un muro, affrontalo con le mani alzate...

SEGUICI SU: