Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 1 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

Influenza, quando è necessario l’uso dell’antibiotico per i bambini?

Influenza: i bambini devono prendere gli antibiotici?

Influenza, quando è necessario l'uso dell'antibiotico per i bambini?, foto: Pixabay
1 di 3
  • Influenza, quando è necessario l’uso dell’antibiotico per i bambini?

    Come riporta Sky, l’Influenza, ogni anno causa l’ospedalizzazione di 270.000 neonati in tutto il mondo. Ma i bambini devono prendere l’antibiotico? L’’uso di un antibiotico è ritenuto necessario se il medico valuta alto il rischio di contrarre infezioni batteriche, secondo gli esperti perché la malattia è causata da virus e non da batteri.

    Influenza, da cosa è provocata?

    L’influenza è una malattia provocata da virus che infettano le vie aeree come naso, gola o polmoni, come riporta il Ministero della Salute. I sintomi sono caratterizzati da febbre alta, tosse e dolori muscolari. Possono verificarsi anche sintomi come mal di testa, brividi, perdita di appetito, affaticamento e mal di gola, nausea, vomito e diarrea, specie nei bambini.

    In quanto tempo si guarisce?

    La maggior parte delle persone guarisce in una settimana o dieci giorni. Gli over 65 o i bambini piccoli sono a maggior rischio di complicanze più gravi. L’influenza è causata da virus e non da batteri, quindi fli antibiotici sono necessari solo se il medico valuti alto il rischio di contrarre infezioni batteriche. I bambini più piccoli non sono in grado di descrivere al meglio tutti i sintomi dell’influenza, che invece si può manifestare con irritabilità, pianto e inappetenza. Spesso nei bambini in età prescolare occhi arrossati e congiuntivite sono caratteristiche dell’influenza, in caso in cui si ha febbre alta. I bambini di età compresa tra 1 e 5 anni la sindrome influenzale si associa frequentemente a patologie come laringotracheite e bronchite.

  • I bambini si devono vaccinare?

    Se il bambino è in buone condizioni di salute è in grado di reagire autonomamente al virus influenzale. Ci sono bambini per i quali la vaccinazione è utile come prevenzione e per evitare complicanze. Si tratta di bambini affetti, da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, malattie dell’apparato cardio-circolatorio, malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi o patologie associate a un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie.

    No al vaccino per i piccoli al di sotto dei sei mesi

    I vaccini antinfluenzali non vanno somministrati nei piccoli di età inferiore a 6 mesi come informa il Ministero della Salute informa. La vaccinazione della mamma e degli altri familiari è però una possibile alternativa per proteggerli in maniera indiretta.

  • La questione antibiotici

    Gli antibiotici, come riporta portale dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, devono essere utilizzati nei bambiniesclusivamente nelle infezioni batteriche . Gli antibiotici sono necessari, ad esempio, nelle faringotonsilliti da streptococco mentre non sono necessari nella maggior parte delle infezioni respiratorie delle vie aeree superiori. Gli antibiotici non sono indicati anche in casi di gastroenteriti.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da qualche anno notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti. Mi piace molto praticare sport e seguire anche eventi sportivi sia dal vivo che in tv. Amo leggere, viaggiare, andare a correre. Una vera e propria passione è quella per i fumetti, in particolare colleziono quelli di Tex Willer.

SEGUICI SU: