Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 20 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

La dieta per migliorare i livelli di zucchero nel sangue e proteggere il cervello

La dieta per migliorare i livelli di zucchero nel sangue e proteggere il cervello. Studio condotto dalla Chan School of Public Health di Boston

La migliore dieta per migliorare i livelli di zucchero nel sangue e proteggere il cervello, foto: pixabay.com
1 di 4
  • La dieta per migliorare i livelli di zucchero nel sangue e proteggere il cervello

    Il diabete di tipo 2 è causato da una scarsa produzione di insulina nel pancreas che fa salire i livelli di zucchero nel sangue. Livelli molto alti di zucchero nel sangue per un lungo periodo di tempo possono danneggiare parti vitali del corpo come occhi, nervi, reni e vasi sanguigni. Può sorprendere il fatto che possa colpire anche il cervello, ma esiste una dieta che può aiutare a proteggere il cervello. Il diabete di tipo 2, se non curato, può causare una serie di gravi complicazioni alla salute, come infarto o ictus. Può anche infliggere danni su un altro organo vitale: il cervello.

    La spiegazione del ricercatore

    Joseph C. Masdeu, MD, PhD, dell’Istituto neurologico metodista di Houston, ha spiegato a express.co.uk: “Con il diabete, si ha un aumentato rischio di danni ai vasi sanguigni nel tempo, incluso il danno ai piccoli vasi sanguigni nel cervello. Questo danno colpisce la sostanza bianca del cervello. “L’insufficienza cerebrale è associata a una serie di condizioni. Più le persone vivono con il diabete, più possibilità hanno di sviluppare la demenza, per esempio.

    La ricerca

    Secondo un recente studio statunitense pubblicato sulla rivista Diabetes Care, una dieta mediterranea potrebbe migliorare la memoria e la funzione cognitiva delle persone con diabete di tipo 2. La dieta consiste di verdure, frutta, pesce, noci, semi e grassi sani, ed è stata precedentemente collegata al miglioramento della salute del cervello e del cuore e anche a un minor rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. L’obiettivo dello studio, condotto da Boston Harvard T.H. Chan School of Public Health, doveva indagare sll’impatto sulla funzione cognitiva a seconda che le persone abbiano o meno il diabete di tipo 2.

  • Studiati i casi di 913 persone

    Nello studio, il team ha analizzato 913 persone dallo studio sulla salute portoricano di Boston per un periodo di due anni, esaminando la loro dieta, la funzione cognitiva e la memoria. Le abitudini alimentari sono state registrate in base alla dieta mediterranea, all’indice di alimentazione sana, all’indice di un’alimentazione sana alternativa e al metodo dietetico per fermare il punteggio di ipertensione.

    La dieta mediterranea può aiutare

    Una dieta mediterranea può migliorare la funzione cerebrale nelle persone che vivono con il diabete di tipo 2. I risultati hanno rivelato che quelli con diabete di tipo 2 hanno avuto una migliore funzione cognitiva. Come riportato su Diabetes.co.uk, i risultati hanno rivelato che quelli con diabete di tipo 2 che aderivano strettamente alla dieta mediterranea sperimentavano una migliore funzione cognitiva rispetto alle loro controparti che non avevano seguito la dieta. Questi miglioramenti includevano il riconoscimento delle parole ed altre abilità.

  • Diabetes UK consiglia di provare il seguente piano alimentare mediterraneo di sette giorni:

    Lunedi

    Colazione: muesli
    Pranzo: minestrone abbondante
    Cena: pollo grigliato al limone e peperoncino con couscous e spinaci, insalata di limone e feta
    Spuntini: Scegli tra snack compresi frutta, noci e yogurt magro.

    Martedì

    Colazione: toast con avocado, banana e anacardi
    Pranzo: pasta fredda
    Cena: baccalà con patate novelle lessate e insalata
    Spuntini: Scegli tra snack tra cui frutta e marmellate e ricotta a basso contenuto di grassi.

    Mercoledì

    Colazione: granella di mandorle, albicocca e semi di zucca
    Pranzo: omelette
    Cena: stufato galiziano con zucca tostata arrostita
    Spuntini: Scegli snack tra cui frutta, yogurt magro, noci e pasticcini con patè di funghi.

    Giovedi

    Colazione: pane tostato integrale e burro di arachidi e una banana
    Pranzo: insalata di ceci e tonno
    Cena: pittas di pollo alla greca
    Spuntini: Scegli tra snack tra cui macedonia di frutta esotica, yogurt magro, hummus di barbabietola e frutta.

  • Venerdì

    Colazione: porridge di frutti di bosco
    Pranzo: peperoni arrostiti con feta e melanzana con spinaci e pinoli
    Cena: insalata di salmone croccante
    Pudding: mirtillo e cheesecake al limone
    Scegli tra snack tra cui frutta, yogurt magro, noci e ceci arrostiti speziati.

    Sabato

    Colazione: uova in camicia e pane tostato integrale
    Pranzo: sgombro e insalata di pomodori
    Cena: melanzane alla parmigiana e melanzane con insalata verde
    Spuntini: Scegli tra snack e frutta. yogurt magro e fiocchi d’avena con ricotta e cetriolo.

    Domenica

    Colazione: granella di mandorle, albicocche e semi di zucca con mirtilli
    Pranzo: zuppa di lenticchie verdi
    Cena: spiedini di pollo marinati con cous cous
    Spuntini: Scegli tra snack compresi noci, marmellate d’avena con burro d’arachidi e ceci arrostiti speziati.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da qualche anno notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti. Mi piace molto praticare sport e seguire anche eventi sportivi sia dal vivo che in tv. Amo leggere, viaggiare, andare a correre. Una vera e propria passione è quella per i fumetti, in particolare colleziono quelli di Tex Willer.

SEGUICI SU: