Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

L’ECDC lancia l’allarme influenza: quest’anno potrebbe avere gravi conseguenze, ecco i motivi

Influenza, ecco perchè quest'anno non dovrà essere sottovalutata: l'opinione della comunità scientifica

L’ECDC lancia l’allarme influenza: quest’anno potrebbe avere gravi conseguenze, ecco i motivi
Influenza, ecco perchè quest'anno non dovrà essere sottovalutata - Foto Pixabay
1 di 2
  • Ecco perchè l’influenza stagionale non dovrà essere presa sottogamba: l’opinione degli esperti

    Secondo un recente studio del Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie, l’attesa diffusione dell’epidemia influenzale, quest’anno, potrebbe avere risvolti più impegnativi in soggetti anziani ed immunodepressi con possibile nocumento sulle strutture ospedaliere. In una recente intervista Pati Penttinen, responsabile del programma antinfluenzale dell’Ecdc, ha evidenziato che, nonostante non vi sia ancora ragionevole certezza, l’epidemia influenzale attesa per la prossima stagione invernale potrebbe essere assai più impegnativa rispetto a quanto visto negli anni scorsi. Da leggere anche Vaccini, Cristanti all’attacco delle case farmaceutiche: “Perchè hanno taciuto…”

    Ecco perchè non si dovrà abbassare la guardia

    Una recrudescenza delle forme virali respiratorie, in tempo di pandemia da COVID-19, potrebbe, infatti, nuocere gravemente ai soggetti più fragili come gli anziani e coloro che hanno un sistema immunitario compromesso con una possibile saturazione dei nosocomi. Per questa ragione è bene adottare una serie di misure precauzionali atte a scongiurare il pericolo. E’ necessario, quindi, mantenere la guardia alta conservando le buone abitudini di natura igienica (lavarsi le mani con frequenza,) indossare i presidi medici come le mascherine chirurgiche e sottoporsi a vaccinazione per tempo. Per i lavoratori del settore sanitario, in modo particolare, il vaccino anti influenzale, quest’anno, sarebbe essenziale.

    L’opinione della comunità scientifica

    Il pensiero del dottor Pier Luigi Bartoletti, vice segretario nazionale Federazione nazionale medici Medicina generale, è chiaro. Nonostante i due casi riscontrati fino ad oggi, il virus influenzale, al momento, non ha ancora conosciuto diffusione, ma non tarderà ad arrivare. Poiché esso si andrà ad aggiungere ad una possibile recrudescenza della curva epidemiologica da COVID-19, quindi, è necessario proteggersi adeguatamente. In considerazione dell’aumentato numero di persone in circolazione, perciò, via libera a mascherine e vaccinazioni. Anche Fabrizio Pregliasco ha invitato a non sottovalutare il virus influenzale che conosce di solito larga diffusione e non lesina complicazioni mortali nei soggetti a rischio. Per questo motivo, anch’egli, non esita a sottolineare l’importanza del vaccino anti influenzale. CONTINUA A LEGGERE…

  • Dello stesso avviso, naturalmente, anche il virologo Crisanti

    Per fortuna le regioni italiane, adeguatamente sensibilizzate in merito, hanno già avviato la campagna di vaccinazione con l’ausilio dei medici di famiglia e l’apporto indispensabile delle farmacie. In questi giorni, inoltre, è partito il corso per farmacisti vaccinatori sulla piattaforma internet dell’ISS che sarà preludio di ulteriore forza lavoro necessaria a sostenere il grande impegno sanitario per immunizzare gli over 60, i soggetti fragili (a titolo gratuito) e tutti coloro i quali vi vorranno aderire a titolo personale ed oneroso.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per importanti siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia passione innata per il giornalismo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia