Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 15 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

L’ex premier Conte scettico sull’obbligo vaccinale: “Aspettiamo e puntiamo sul Green Pass”

Ecco uno stralcio della conferenza stampa di Giuseppe Conte in cui ha parlato anche dell'obbligo vaccinale

L’ex premier Conte scettico sull’obbligo vaccinale: “Aspettiamo e puntiamo sul Green Pass”
Il premier Conte e la sua posizione sull'obbligo vaccinale (Foto Youtube)
1 di 2
  • L’ex premier ha preferito glissare sull’obbligo vaccinale nel corso di una conferenza stampa, evitando di prendere una posizione

    Anche se la posizione del M5S sull’obbligo vaccinale continua a rimanere ondivaga, Giuseppe Conte sembra invece sposare la linea di Matteo Salvini, votata alla libertà di scelta. Nel corso di una intervista, l’ex premier ha inviato un chiaro messaggio al premier Draghi, che va in senso contrario a qualsiasi forma di coercizione sull’inoculazione dei sieri sperimentali. Una mossa che potrebbe avere serie ripercussioni nelle prossime settimane anche in seno all’esecutivo. Da leggere anche Obbligo vaccinale, lo scetticismo di Crisanti: “Avrei alcune riserve…”

    Le parole di Conte in conferenza stampa

    Conte, in conferenza stampa, ha ribadito l’invito a tutti gli esponenti politici a prendere una posizione sulla vaccinazione, ma sull’obbligatorietà ha preferito glissare dichiarandosi solo favorevole a “spingere l’obbligatorietà solo in tutte quelle situazioni dove ci sono assembramenti”. Conte non si è detto contrario all’uso diffuso del Green Pass, ritenuto lo “strumento migliore per tutelare salute ed economia” mentre ha preferito frenare sulla questione spinosa dell’obbligatorietà del vaccino con un eloquente ‘aspettiamo’.

    Gli strali di Grillo contro i vaccini

    Il rischio di rompere definitivamente quel “cordone ombelicale elettorale” che lega al Movimento 5 Stelle una fetta rilevante dei riottosi al vaccino è molto alto e potrebbe avere conseguenze non trascurabili anche sul consenso. In passato anche il capo del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, aveva espresso posizioni nettamente contrarie alla vaccinazione come metodo di prevenzione, evidenziandone rischi celati nei suoi comizi gli innumerevoli conflitti di interesse nei quali faceva spesso allusioni alle commistioni fra potentati finanziari e case farmaceutiche. CONTINUA A LEGGERE…

  • Le parole di Conte sul passato “no-vax” del M5S

    Proprio a margine della presentazione della lista a sostegno di Virginia Raggi, Conte ha risposto ad una domanda pungente di una cronista su alcune posizioni antiscientifiche espresse in passato dai pentastellati e dallo stesso Grillo: “È chiaro che in un movimento così ricco, così composito nel passato, che non aveva neppure una Carta dei principi e dei valori – ha chiosato l’ex premier –possono esserci state anche una varietà di posizioni su alcuni passaggi. Oggi però il Movimento fa una svolta, ha una Carta dei principi e dei valori”. Lo stesso premier ha invitato tutti a valutare l’operato del M5S solo su ciò che sta facendo attualmente evitando riferimenti al passato.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per importanti siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia passione innata per il giornalismo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia