Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 15 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

Variante Delta, De Luca: “Riapriremo scuole solo se studenti vaccinati all’80%”

Il governatore De Luca è tornato a parlare della variante Delta e della riapertura delle scuole

Variante Delta, De Luca: “Riapriremo scuole solo se studenti vaccinati all’80%”
Immagine di repertorio, De Luca. Fonte foto: youtube.com
1 di 2
  • Ecco il monito di De Luca sulla variante Delta

    Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca annuncia sui social che non riaprirà le scuole della regione se l’80% della platea scolastica non sarà vaccinata. La copertura vaccinale dei docenti e del personale scolastico in Campania è da record, il 92% degli aventi diritto ha già ricevuto le due dosi di vaccino. Una buona percentuale di ragazzi, però manca ancora all’appello e la scuola in presenza è a rischio. Da leggere anche Variante Delta, ecco i sintomi da non tascurare

    La crescita dei nuovi positivi in Campania mette a rischio la riapertura delle scuole

    Il Presidente De Luca chiede a tutti i ragazzi di vaccinarsi. La Regione sta organizzando quasi ogni week end gli open day per i giovani sotto i 18 anni, ma l’adesione è ancora bassa con preoccupanti ricadute sulla riapertura scolastica. De Luca, infatti annuncia che la Campania resterà in Dad fin quando l’80% della platea non avrà ricevuto le due dosi di vaccino. I nuovi dati del contagio preoccupano il Governatore che segnala un’impennata di nuovi positivi negli ultimi giorni. La regione è ancora in zona bianca, ma è stata inserita con Abruzzo, Marche, Veneto, Sardegna, Sicilia e le due province di Trento e Bolzano tra le aree a rischio moderato.

    L’attuale situazione in Italia

    Il 32% dei nuovi positivi risulta contagiato dalla variante Delta che si sta diffondendo rapidamente tra la popolazione. La mancanza di restrizioni e la contagiosità di questa variante potrebbero perciò rappresentare un serio pericolo per la situazione sanitaria della regione già dalla fine di agosto. Campania, Lombardia e Puglia inoltre sono coinvolte in un’operazione di tracciamento di nuovi positivi tra ragazzi poiché è stato rilevato un focolaio di SARS-CoV-2 in un campeggio a Manfredonia. La scuola in presenza perciò non è una certezza. CONTINUA A LEGGERE…

  • In Campania scuole chiuse senza l’80% dei vaccinati

    Il calendario scolastico della regione Campania prevede la riapertura delle scuole il prossimo 15 settembre e il Governatore De Luca, punta a far rientrare in aula tutti gli alunni. Il mese di luglio perciò è cruciale per frenare la diffusione del virus. L’obiettivo della scuola in presenza però non sarà raggiungibile senza la collaborazione dei cittadini. Nella fascia d’età compresa tra i 12 e i 19 anni la percentuale di vaccinati è ancora piuttosto bassa, poiché si assesta intorno al 10%. Un numero che attualmente non consente di rientrare a scuola e di lasciarsi alle spalle la Dad. Gli psicologi intanto segnalano una crescita del disagio giovanile alimentato dalla mancanza di confronto con i coetanei, dalle lezioni a distanza e da mesi vissuti a relazionarsi solo attraverso i social. La situazione però in Campania non cambierà neanche a settembre se l’80% ragazzi non sarà vaccinato con due dosi.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per importanti siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia passione innata per il giornalismo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia