Giovedì 22 Agosto
Scarica la nostra app

Antartide, allarme NASA: iceberg grande due volte New York si sta per staccare

Iceberg: a rischio infrastrutture scientifiche in Antartide

Antartide: iceberg grosso due volte New York a rischio distacco. Fonte:InterNapoli
1 di 4
  • Antartide: grosso iceberg pronto a staccarsi

    I ghiacci dell’Antartide continuano a far parlare di se, nuovi studi ne scoprono importanti novità, purtroppo non positive e sempre più allarmanti. Un enorme iceberg sembra intenzionato a staccarsi nella parte nord-occidentale dell’Antartide e il conto alla rovescia è iniziato. L’allarme arriva dalla NASA, poiché questo iceberg avrebbe dimensioni pazzesche, sarebbe grande due volte la città di New York e le immagini sono già state postate sui vari social.

    Immagini disponibili su twetter

    Su Twitter sono state rese note le immagini satellitari delle impressionanti crepe, sottolineando che:  “L’eventuale distacco dell’enorme massa di ghiaccio potrebbe mettere a rischio sia le attività di ricerca sia la presenza umana in quella zona”.

    Una frattura che avanza

    Nella piattaforma di ghiaccio Brunt è presente una frattura generalmente stabile da circa 35 anni, sottolinea  la NASA, ma recentemente questa ha cominciato ad avanzare verso nord con una velocità di quattro chilometri l’anno. Se il distacco avvenisse davvero,  sarebbe il più grande avvenuto in zona dal 1915 (Fonte: Quotidiano.net).

  • Infrastrutture scientifiche a rischio

    Il distaccamento di questa enorme massa di ghiaccio, favorito e accelerato sicuramente dal riscaldamento globale sempre maggiore, metterebbe a rischio anche le infrastrutture scientifiche della zona, una situazione allarmante secondo gli scienziati della NASA. Nella Brunt Ice Shelf infatti è presente una stazione della British Antarctic Survey, dove vivono circa 30 ricercatori, che da decenni studiano l’atmosfera. Questa stazione è stata più volte ma questa volta la situazione è ben più grave e si spera soltanto di non dovere assistere a questo tristissimo e preoccupante fenomeno.

  • Scioglimento dei ghiacci accelerato da fonte radioattiva

    Secondi alcuni studi, lo scioglimento dei ghiacci antartici sarebbe anche favorito da una fonte radioattiva vicina al Polo Sud magnetico che già influenza in parte il processo di scioglimento in zona ma che in futuro potrebbe accelerare ulteriormente lo scioglimento della calotta in quell’area, per l’acqua che si accumula alla base del ghiaccio. Questo è stato possibile notarlo attraverso dei rilievi con l’utilizzo di radar dal “British Antarctic Survey” (Bas), scoperta pubblicata la scoperta sulla rivista Scientific Reports. 

  • Antartide, scioglimento dei ghiacci accelerato

    Lo scioglimento dei ghiacci continua ad essere seguito costantemente e analizzato attentamente. Anno dopo anno studi evidenziano che questo scioglimento dei ghiacci antartici sembrerebbe essere sempre più accelerato e adesso una nuova pericolosa minaccia incombe in queste zone e l‘allarme è stato lanciato ormai da tempo.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.