Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 7 Giugno
Scarica la nostra app

Antartide, scoperti due neutrini anomali che fanno discutere gli scienziati

Scoperti in Antartide 2 neutrini anomali che potrebbe aprire nuovi scenari nel mondo della Fisica

Antartide, scoperti due neutrini anomali che fanno discutere gli scienziati
1 di 2
  • Due neutrini anomali scoperti in Antartide

    I ricercatori di IceCube Collaboration che lavorano sotto i ghiacci del Polo Sud, hanno scoperto 2 neutrini carichi di un’energia eccezionalmente elevata e che provengono da una direzione inattesa. Se così fosse, si aprirà una nuovo dibattito tra gli scienziati, in quanto nuovi cenari si aprirebbero al di là del modello standard.

    I neutrini: cosa sono?

    Sono particelle subatomiche elementari, prive di carica e non soggette ad un’interazione forte nè a quella elettromagnetica, interagiscono in modo debole con la materia. Le peculiarità dei neutrini li fanno diventare sfiuggenti e si trovano ovunque, passano anche nel nostro organismo. Lo studio di queste particelle necessita di strumenti sofisticati come quelli di IceCube.

    Neutrini anomali

    Ice Cube è un cacciatore sotterraneo di neutrini (86 cavi di acciaio e 5.000 sensori di luce), ad esso si è aggiunto in Antartide Anita, un’antenna che individua i segnali delle suddette particelle con alta energia, mentre IceCube ha scoperto due neutrini anomali, ovvero con tanta energia e provenienti da una direzione particolare. Alex Pizzuto (Università del Wisconsin-Madison) ha dichiarato: “Sono come elefanti liberi in un negozio di porcellane e hanno caratteristiche tali per cui è molto probabile che interagiscano con le particelle sulla Terra”.

  • Provenienza neutrini anomali

    I ricercatori hanno approfondito lo studio di una sorgente cosmica, il che potrebbe costituire la spiegazione del perchè i neutrini sono altamente energetici e dunque la provenienza di essi. Dopo 3 approcci complementari  e diverse simulazioni di neutrini che attraversano la Terra per capire quanti neutrini incidenti sono necessari perché l’antenna Anita rilevi un segnale come quello di oggi, si è arrivati alla conclusione che non ci sono fonti di neutrini che spieghino la nuova scoperta.

    Nuova fisica?

    La scoperta dei 2 neutrini anomali in Antartide, potrebbe aprire nuovi scenari nella fisica, ma come sostiene il coautore dello studio Ibrahim Safa: “sembra che dovremo aspettare la prossima generazione di esperimenti che aumenterà l’esposizione e la sensibilità della strumentazione per comprendere chiaramente questa anomalia“.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Carmine Orlando

Redattore web, classe 1971. Rapito dalla dialettica, avvinto da saggi e manuali di psicologia, affascinato dalla scrittura, di quest’ultima mia passione ne ho fatto una professione, Esperto di sport, dal calcio in primis, pronostici compresi, ai motori tra Sbk, F1 e MotoGP, passando per il tennis, il basket e il volley, fino al ciclismo, lo sci alpino e il nuoto.. Sono appassionato di astrologia e di oroscopi ma anche di scienza e tecnologia, non che di statistiche per le lotterie, tutti argomenti di cui scrivo. Alzo sempre l’asticella dei miei obiettivi, conscio che si può sempre imparare e migliorare. La resa non è contemplata nel mio modus vivendi.

SEGUICI SU: