Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 16 Novembre
Scarica la nostra app

DAZN, tegola per gli abbonati: stop alla visione in contemporanea degli eventi, ecco da quando e cosa vuoldire

DAZN ha deciso di eliminare la visione in contemporanea degli eventi da parte di due dispositivi diversi, ecco perché e cosa succede ora

DAZN, tegola per gli abbonati: stop alla visione in contemporanea degli eventi, ecco da quando e cosa vuoldire
Un televisore attende il segnale di Dazn. Genova, 19 ottobre 2021. ANSA/LUCA ZENNARO
1 di 2
  • Addio alla visione in contemporanea dei contenuti DAZN, tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo provvedimento aziendale

    Brutta notizia per tutti gli appassionati di calcio che sono abbonati a DAZN: l’azienda che detiene i diritti tv del campionato di Serie A (e non solo) ha deciso di eliminare un servizio molto importante e comodo che era finora a disposizione degli utenti. Si tratta della visione di un contenuto in contemporanea da parte di due persone, quindi da due dispositivi diversi. Ebbene, a brevissimo tutto ciò non sarà più possibile. Vediamo tutti i motivi della decisione, come riportato da IlSole24Ore.

    Ecco perché DAZN sta per eliminare la visione in contemporanea di un evento

    Il motivo principale di questo provvedimento, che entrerà in vigore a partire da metà dicembre e in ogni caso non prima di aver inviato una mail di avvertimento ad ogni singolo utente (che avrebbe il diritto di recesso dall’abbonamento entro 30 giorni), è il contrasto alla pirateria: in questo caso DAZN si riserva di mostrare i propri contenuti unicamente a chi paga l’abbonamento, senza favorire gli “scrocconi”. In realtà però c’è altro dietro, ovvero il moltiplicare gli incassi dei diritti tv in quanto chi verrà escluso da questa decisione sarà costretto a sottoscrivere un abbonamento DAZN per continuare a guardare le partite. Soldi che, evidentemente, vanno dritti nelle casse della piattaforma che acquisirebbe un potere economico ancor più grande. E il Codacons si è già mosso in favore degli utenti…

    Il comunicato di Codacons

    “Se sarà confermata la decisione di Dazn di modificare unilateralmente le condizioni contrattuali e bloccare l’accesso ai contenuti in contemporanea da due device – recita il comunicato Codacons – si potrebbe profilare un danno per quegli utenti che hanno attivato abbonamenti sulla base di condizioni su cui ora Dazn fa marcia indietro”. “Se da un lato è comprensibile l’esigenza di combattere la pirateria – prosegue la nota ufficiale – dall’altro è innegabile che modificare le regole del gioco dopo che gli utenti hanno accettato le condizioni proposte dalla società e siglato gli abbonamenti potrebbe configurare una violazione delle norme civilistiche e del Codice del Consumo, con una conseguente lesione dei diritti dei consumatori. Per tale motivo il Codacons annuncia un esposto ad Agcom e Antitrust, affinché aprano una istruttoria sul caso e, se confermata la decisione di Dazn, accertino la correttezza dell’operato della società sanzionando qualsiasi violazione delle disposizioni in tema di contratti”. Il caso quindi è più aperto che mai!

    CONTINUA A LEGGERE

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale YouTube, al quale vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Reda

Giornalista pubblicista dal 2013, esperto e specializzato in calcio e altri sport ma anche spettacoli tv, attualità, cronaca e salute.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia