Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 22 Febbraio
Scarica la nostra app

Luis Alberto Spinetta, il doodle di Google a 70 anni dalla nascita: ecco chi era

Luis Alberto Spinetta, il doodle di Google a 70 anni dalla nascita: ecco chi era e quali sono le sue canzoni più famose

Luis Alberto Spinetta, il doodle di Google a 70 anni dalla nascita: ecco chi era, foto: Wikipedia
1 di 2
  • Luis Alberto Spinetta, il doodle di Google a 70 anni dalla nascita: ecco chi era

    Google oggi dedica la sua copertina al famoso musicista argentino nel giorno in cui avrebbe compiuto 70 anni. L’eredità di Luis Alberto Spinetta è ancora molto viva. Luis Alberto Spinetta quindi è il protagonista del doodle di Google di oggi, giovedì 23 gennaio 2020. Vediamo chi era.

    Chi era Luis Alberto Spinetta

    Luis Alberto Spinetta era un cantante, compositore, chitarrista e poeta. Luis Alberto Spinetta era tutto ciò che voleva e nel suo paese, l’Argentina, lo considerano ancora uno dei grandi geni della musica, come riporta lavanguardia.com. Il padre del rock and roll in spagnolo per l’America Latina. Oggi “El Flaco” avrebbe compiuto 70 anni e per questo evento il gigante Google ha voluto onorarlo dedicando uno dei suoi doodle.

    I colori del Doodle

    Il verde predomina nell’illustrazione che il famoso motore di ricerca gli ha dedicato, un colore scelto per commemorare l’iconica copertina dell’album Artaud. Quello era il terzo album in studio di Pescado Rabioso e il secondo come solista di Luis Alberto Spinetta. Tutto è verde tranne la chitarra, che rispetta il rosso e il bianco del suo strumento emblematico. Il padre del rock and roll in spagnolo per l’America Latina. Considerato non solo uno dei musicisti più importanti e rispettati in Argentina, ma anche altri paesi. L’omaggio di Google a Spinetta è disponibile anche in Austria, Bolivia, Bulgaria, Cile, Colombia, Ecuador, Germania, Islanda, Italia, Paraguay, Perù, Spagna, Svizzera, Uruguay e Vietnam.

  • Biografia

    Nato il 23 gennaio 1950 a Buenos Aires, “El Flaco” imparò presto a suonare la chitarra ed a cantare. All’età di 17 anni formò una band chiamata Almendra che rivoluzionò la scena musicale del paese. Hanno combinato i testi in spagnolo con un rock progressivo molto marcato. Tra il 1970 e il 1980 ha formato e diretto diverse band come Rabid, Invisible Fish, Spinetta Jade e Spinetta and the Desert Partners. Ha combinato la sua partecipazione di gruppo con il suo progetto solista, con il quale ha registrato 20 album. La sua influenza fu tale che oggi il National Musician Day in Argentina è celebrato da lui. Si è spento l’8 febbraio 2012 nella capitale argentina. Morì all’età di 62 anni a causa di un cancro ai polmoni causato dalla sua lunga dipendenza dal tabacco. Le ceneri dell’artista furono gettate nel Río de la Plata vicino al Parque de la Memoria di Buenos Aires, un luogo costruito per ricordare gli scomparsi dalla dittatura militare.

    Le sue canzoni più famose

    Sebbene qualcuno possa pensare che le nuove generazioni non siano consapevoli dell’eredità di Luis Alberto Spinetta, il suo lavoro continua anno dopo anno tra le tendenze sociali. Tra le ricerche più ricorrenti in Argentina rimangono “frasi Spinetta” e “testi Spinetta”. Le sue canzoni Girl, paper eyes, Diamond soul e Continua a vivere senza il tuo amore sono anche ricorrenti nelle visualizzazioni di YouTube.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da qualche anno notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti. Mi piace molto praticare sport e seguire anche eventi sportivi sia dal vivo che in tv. Amo leggere, viaggiare, andare a correre. Una vera e propria passione è quella per i fumetti, in particolare colleziono quelli di Tex Willer.

SEGUICI SU: