Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app

Volete dimagrire? Non nuotate in acqua fredda: ecco perché

Uno studio taiwanese spiega come l'acqua fredda influisca negativamente sulla perdita di peso

nuotare dimagrire
Volete dimagrire? Non nuotate in acqua fredda: ecco perché - Foto PixaBay
1 di 3
  • Volete dimagrire? Non nuotate in acqua fredda: ecco perché

    Le state provando tutte per dimagrire e rimettervi in forma in vista dell’autunno (e, perché no, anche per gli ultimi sgoccioli di estate): diete, sport, mangiare più sano e chi più ne ha più ne metta. Continuate così, ovviamente, ma c’è una cosa che è proprio sconsigliato fare: nuotare in acqua fredda. Uno studio condotto da ricercatori del Taiwan, riportato dalla rivista Focus, fa presente come il contatto con l’acqua fredda non solo non aiuti a buttar giù chili, ma contribuirebbe addirittura ad ingrassare!

    I risultati dello studio

    La ricerca asiatica, a cui ha collaborato anche il professore dell’Università di Taiwan Wan-Yu Lin, si è basata sull’analisi di ben 18.424 cinesi, sia uomini che donne, di età compresa tra 30 e 70 anni: di questo campione è stato studiato l’effetto che l’acqua fredda ha sul corpo, soprattutto nei soggetti a rischio obesità. “Nuotare in acqua fredda – ha affermato Wan Yu Lin – può stimolare l’appetito e invogliare a mangiare di più”. Non una buona notizia, dunque, per chi ama stare a mollo e al fresco ma non è propriamente un grissino… E non è tutto: secondo lo studio, anche andare in bicicletta e giocare a videogiochi di ballo (quelli con segnali o pedane luminose) non aiuterebbero a dimagrire per lo stesso motivo dell’acqua fredda.

    Cosa fare?

    I ricercatori del Taiwan, prosegue Focus, suggeriscono jogging, scalata, fitwalking, danza, yoga come attività  ideali per dimagrire. Il tutto, ovviamente, unito ad un’alimentazione la più sana possibile. Contro le tesi dell’Università di Taiwan, tuttavia, si schiera Simon Cork, docente di formazione medica presso il King’s College di Londra: “Se da un lato questo studio suggerisce che alcuni sport sono migliori di altri – tuona – bisogna fare attenzione a non escludere a priori le attività che invece sono state giudicate ‘inadatte’ dalla ricerca”. Per non rischiare, intanto, se siete sotto un “regime dimagrante” buttatevi in acqua quando non è proprio freddissima…

  • Vi piace andare in piscina? Attenti ai batteri!

    Se non si abita al mare o non si ha la possibilità di fare delle lunghe vacanze estive, la piscina o l’idromassaggio sono senza dubbio la soluzione ideale per difendersi dalla calura estiva. C’è, però, un problema. Nonostante la pratica molto diffusa di disinfettare la piscina con dei prodotti chimici specifici per questo tipo di trattamenti, tantissimi batteri riescono a resistere e  a proliferare indisturbati diventando incredibilmente numerosi. Questi batteri uniti al sudore e ad altre sostanze prodotte dai bagnanti formano delle sostanze estremamente dannose per il nostro organismo.

    Lo studio americano

    Ne sono convinti i ricercatori del Dipartimento di Chimica e Biochimica dell’Università del South Carolina (USA) che su questo argomento hanno deciso di condurre uno studio che ha dato proprio questi risultati: cloro, unito all’urina, ampiamente presente in molte piscine pubbliche, alle creme per il corpo e ai batteri creano una reazione chimica che porta alla formazione di sostanze così dannose da poter provocare addirittura delle mutazioni genetiche. La situazione per gli idromassaggi, poi, sembrerebbe ancora peggiore rispetto alla piscina. Essendo spesso riempiti con acqua calda, rappresentano il terreno di coltura ideali per vari batteri e virus.

  • Le conclusioni dello studio

    Questo studio, in parte, sembra anche spiegare il perché le persone che lavorano nei pressi di una piscina soffrano con maggiore frequenza di disturbi respiratori. Per limitare i danno i ricercatori è consigliato cambiare l’acqua molto spesso, quante più volte è possibile, e farsi sempre la doccia prima di entrare in piscina e quando si esce.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: