Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 12 Dicembre
Scarica la nostra app

WhatsApp e Telegram, privacy a rischio se si inviano file multimediali?

WhatsApp e Telegram, privacy a rischio se si inviano file multimediali? Falla scoperta da Symantec

WhatsApp
WhatsApp, in arrivo nuove funzionalità per la sicurezza foto: Pixabay
1 di 3
  • Whatsapp, la questione privacy

    La cosa che preoccupa da sempre gli utenti in rete è la questione privacy. Si ha sempre la paura che i nostri dati finiscano dove non vogliamo, a disposizione di chi non dovrebbe averli. Questo vale anche per le chattate, per le foto e per i video. Di violazione della privacy se ne sente parlare tanto, a questo proposito non rassicura affatto un documento diffuso da Symantec, come riportano i siti esquire.com e repubblica.it.

    Il documento riguarda anche Telegram

    L’allarme sicurezza riguarda la versione Android delle app di messaggistica WhatsApp e Telegram, secondo la società informatica Symantec. La privacy degli utenti non sarebbe del tutto al riparo nonostante l’introduzione della crittografia nelle chat.

    Rischio legato al salvataggio dei file ricevuti

    Chi utilizza WhatsApp su dispositivi Android salva i file multimediali ricevuti, sia le foto che i video, in una memoria esterna come impostazione predefinita. Per Telegram succede la stessa cosa quando è attiva la funzione “Salva in galleria”. Per proteggere i propri file muldimediali però dovrebbe essere sufficiente modificare le impostazioni di archiviazione. Su WhatsApp bisogna disattivare la funzione ”visibilità dei media” e su Telegram invece, ”Salva in galleria”.

  • Falla chiamata  Media File Jacking

    Symantec ha scoperto questa falla, chiamata Media File Jacking. WhatsApp ha replicato così, come riporta Repubblica.it: “WhatsApp ha esaminato attentamente questo problema ed è simile alle precedenti domande sullo storage dei dispositivi mobili che hanno un impatto sull’ecosistema delle app. WhatsApp segue le migliori pratiche attuali fornite dai sistemi operativi per l’archiviazione dei media e attende di fornire aggiornamenti in linea con lo sviluppo in corso di Android. Le modifiche suggerite qui potrebbero entrambe creare complicazioni sulla privacy per i nostri utenti e limitare il modo in cui le foto e i file potrebbero essere condivisi“.

    Telegram non ha risposto

    Nessuna risposta è stata diffusa da Telegram. Secondo gli esperti di Symantec, Yair Amit e Alon Gat, un intruso potrebbe riuscire a modificare i file savati dall’utente, ad esempio manipolando un’immagine in tempo reale senza che l’utente se ne accorga.

  • Quali sono i rischi

    Un malintenzionato potrebbe alterare i file audio oppure anche cambiare i dati di una fattura così da potere intascare un pagamento. La minaccia File Media Jacking viene considerata preoccupante da Symantec, considerando la fiducia riposta dagli utenti nella crittografia end-to-end. Vedremo se le app di messaggistica correranno ai ripari per evitare questo inconveniente.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Carmine Orlando

Redattore web, classe 1971. Rapito dalla dialettica, avvinto da saggi e manuali di psicologia, affascinato dalla scrittura, di quest’ultima mia passione ne ho fatto una professione, Esperto di sport, dal calcio in primis, pronostici compresi, ai motori tra Sbk, F1 e MotoGP, passando per il tennis, il basket e il volley, fino al ciclismo, lo sci alpino e il nuoto.. Sono appassionato di astrologia e di oroscopi ma anche di scienza e tecnologia, non che di statistiche per le lotterie, tutti argomenti di cui scrivo. Alzo sempre l’asticella dei miei obiettivi, conscio che si può sempre imparare e migliorare. La resa non è contemplata nel mio modus vivendi.

SEGUICI SU: