Domenica 11 Agosto
Scarica la nostra app

Ansia e paura tra la popolazione: il vulcano minaccia alcune zone della Russia – DIRETTA di quanto sta avvenendo

Il vulcano Bolshaya Adina si sta risvegliando ed una sua eventuale esplosione potrebbe avere degli effetti catastrofici

Ansia e paura tra la popolazione: il vulcano minaccia alcune zone della Russia - DIRETTA di quanto sta avvenendo. Immagine di repertorio: fonte foto: pixabay.com
1 di 3
  • Il Bolshaya Udina ha ripreso la sua attività

    Secondo quanto riportato da “Cnnespanol.cnn.com”, un vulcano che si trova nella parte orientale della Russia – considerato fino a poco fa del tutto spento – potrebbe essersi risvegliato e, in caso di nuova eruzione, potrebbero verificarsi delle conseguenze davvero catastrofiche.

    Vulcano Bolshaya Adina, gli esperti: “In qualsiasi momento può verificarsi un’eruzione”

    Il Bolshaya Adina – facente parte del complesso vulcanico della penisola di Kamchatka – era considerato spento fino al 2017, quando una forte attività sismica è stata rilevata nella zona. Il geofisico dell’Istituto Trofofan di Geologia della AA e Geofisica petrolifera della Russia, Ivan Koulakov, ha condotto uno studio su questo vulcano, sostenendo che dovrebbe essere riclassificato come attivo. Stando a quanto riferito alla “CNN” da Koulakov, “in qualsiasi momento può verificarsi un’eruzione“.

    A partire da ottobre 2017 è ripresa un’intensa attività sismica

    Tra il 1999 ed il settembre del 2017 sono stati registrati circa 100 deboli eventi sismici sotto il vulcano, con quest’ultimo che si trova a 2.923 metri sul livello del mare. Tuttavia, un aumento anomalo della sismicità è iniziato a partire dall’ottobre del 2017 e da allora fino al febbraio del 2019 si sono registrati ben 2.400 eventi sismici. Dunque, è del tutto evidente come nel giro degli ultimi anni sotto il vulcano Bolshaya Adina sia ripresa un’intensa attività sismica.

  • Ci sono il 50% delle possibilità che Bolshaya Udina esploda

    Stando a quanto riportato da “Cnnespanol.cnn.com”, il vulcano Bolshaya Udina condivide le caratteristiche strutturali con un altro vulcano spento nella regione, il Bezymianny, che esplose in modo drammatico nel 1956. Dunque, stando a quanto dichiarato da Koulakov alla CNN, vi è il 50% delle probabilità che il vulcano possa esplodere. Il geofisico, però, ha aggiunto: ” Bolshaya Udina potrebbe semplicemente rilasciare energia senza problemi in pochi mesi o potrebbe scomparire senza alcuna eruzione“.

  • In caso di eruzione, il Bolshaya Udina rappresenterebbe una minaccia per i villaggi vicini

    Nel caso in cui il vulcano dovesse eruttare – come riportato da “Cnnespanol.cnn.com” – potrebbe rappresentare una minaccia davvero significativa per i piccoli villaggi che si trovano in quella zona, anche se fortunatamente non vi sono molte persone che vivono nelle zone limitrofe.  Una forte eruzione, inoltre, potrebbe anche andare ad influenzare il clima, con la cenere che potrebbe addirittura estendersi oltre la Russia, andando a interrompere i viaggi aerei. Infine, va sottolineato come il vulcano sia complicato da monitorare per via della distanza delle stazioni sismiche – ha dichiarato Koulakov – e risulta altamente imprevedibile. Dunque, in futuro sarà necessario distribuire più stazioni per comprendere se si tratta di un vulcano pericoloso o meno.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.