Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 10 Luglio
Scarica la nostra app

Scossa intensa nella notte sui Campi Flegrei: “Ha tremato tutto….”, l’apprensione dei residenti

Lo sciame sismico in atto nei Campi Flegrei, sta destando ancora molta apprensione tra i residenti di Pozzuoli e dintorni: anche stanotte la terra ha tremato

Scossa intensa nella notte sui Campi Flegrei: “Ha tremato tutto….”, l’apprensione dei residenti
Pozzuoli, terremoto Campi Flegrei

Molti residenti hanno trascorso la notte all’addiaccio per timore di altre scosse: ieri sono state registrate altre scosse di terremoto

Hanno vissuto un’altra notte da incubo gli abitanti che risiedono nelle zone circostanti ai Campi Flegrei, a causa di una nuova scossa intensa avvenuta quando erano le 2:18. Si è trattato di un terremoto molto superficiale come testimoniano i dati dell’Ingv, secondo i quali l’epicentro del sisma di magnitudo 3.2 è stato localizzato a 3 km di profondità ,mentre l’epicentro è stato identificato a sei chilometri a sudest di Pozzuoli.

La crisi bradisismica in atto

Si è trattato dell’ennesimo terremoto di uno sciame sismico che dura ormai da molti mesi e che non accenna a placarsi. Soprattutto i residenti nella zona di Quarto hanno avvertito distintamente gli effetti della scossa, vedendo tremare muri e vetri. Meno di un mese fa i Campi Flegrei erano stati interessanti da una scossa di terremoto di magnitudo 3.7. Un’altra scossa notturna di magnitudo 2.7 avvenuto in piena notte, aveva turbato il sonno dei residenti nel mese di maggio.

Le scosse di ieri

Anche nel pomeriggio di ieri, tra le ore 15:10 e 15:14, si sono verificate ben quattro scosse distintamente avvertite dalla popolazione locale. La più intensa è stata proprio la prima, di magnitudo 2.9. Lo sciame sismico in atto nei Campi Flegrei, sta destando ancora molta apprensione tra i residenti di Pozzuoli e dintorni, anche se non si sono segnalati danni importanti alle strutture e non vi sono state conseguenze dal punto di vista fisico per la popolazione locale.

Le continue scosse dal 1983 ad oggi

La scossa di stanotte è stata distintamente avvertita anche nei quartieri di Fuorigrotta, Chiaia e Vomero. Si tratta di una zona particolarmente bersagliata da crisi bradismiche, iniziate in modo significativo nel 1983 quando il suolo si sollevò di diversi centimetri. Dal 2012, una nuova crisi bradisismica aveva interessato l’area in modo costante, ma è soprattutto dal 2022 che si sono verificate numerosissime scosse. Solo nel 2022 le scosse registrate dall’Ingv sono state 3.181 scosse, 900 in più rispetto al 2021. Le autorità locali hanno spesso cercato di interessare la popolazione organizzando delle esercitazioni sul piano di evacuazione proprio a Pozzuoli, alle quali hanno preso parte solo poche anime.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per importanti siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia passione innata per il giornalismo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto