NanoPress

Scuotimento in Italia, risentimento anomalo violenti terremoti nel Mediterraneo. Nota INGV

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Alcuni terremoti che si verificano in Grecia hanno un risentimento anomalo in Italia: l'INGV spiega i motivi di questo fenomeno

Segnala
Violenti terremoti Grecia, risentimento in Italia totalmente anomalo: ecco la nota INGV. Fonte foto: latinaquotidiano.it
  • I terremoti in Grecia possono ripercuotersi anche in Italia

    Uno studio realizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha svelato che alcuni terremoto che si verificano nell’area della Grecia possono ripercuotersi anche in Italia, con un’intensità anomala, vale a dire più elevata rispetto a quanto sia lecito attendersi.

    Alcuni terremoti che si verificano in Grecia hanno un risentimento anomalo in Italia

    Secondo quanto si legge su “Ingvterremoti.wordpress.com“, utilizzando i dati raccolti sul sito web di INGV che consente di tenere sotto controllo gli effetti dei terremoti sul territorio italiano, è stato possibile realizzare uno studio che ha evidenziato come alcuni eventi sismici che si verificano in Grecia abbiano un risentimento anomalo in Italia. Si è notato, infatti, come terremoti che avvengono in corrispondenza della subduzione ellenica, con ipocentro profondo tra i 50 e 110 chilometri, si possono avvertire in Italia a distanza maggiori rispetto a quanto ci si attende, fino a 700 km dall’epicentro. Il risentimento a così lunghe distanze è dovuto all’origine profonda dell’evento e, soprattutto, alla propagazione delle onde sismiche attraverso la litosfera oceanica.

  • Come si spiega il fenomeno?

    Se, infatti, si va ad analizzare la distribuzione dei risentimenti sul territorio italiano di questi terremoti lontani, si nota un’anomalia: lo scuotimento, infatti, si avverte con maggiore intensità nelle aree della Puglia e della Sicilia sud-orientale, rispetto ad esempio ad altre regioni della penisola italiana che si trovano alla stessa distanza dall’epicentro greco. Per spiegare tale fenomeno serve considerare la complessità della struttura crostale e sub-crostale dell’area mediterranea. La porzione settentrionale della Placca Africana è in subduzione sia ad Est in area ellenica che ad Ovest nell’Italia meridionale. Dunque, un terremoto che si origina ad una determinata profondità nell’area di subduzione ellenica, viene avvertito in Sicilia in quanto le onde sismiche si propagano lungo la litosfera oceanica ionica e lungo quella continentale adriatica e sono poco attenuate.

  • Anticiclone nel weekend poi di nuovo maltempo, ecco la tendenza meteo

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia ed un breve master. Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter