Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 7 Dicembre
Scarica la nostra app

Terremoto oggi in Friuli-Venezia Giulia, 30 novembre 2021: scossa M 2.5 in provincia di Udine – Dati INGV

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.5 è stata registrata questa mattina a Cavazzo Carnico, in provincia di Udine. I dati ufficiali del sisma

Terremoto oggi in Friuli-Venezia Giulia, 30 novembre 2021: scossa M 2.5 in provincia di Udine – Dati INGV
Le ultime scosse di terremoto registrate in Italia e all'estero - Foto @OpenStreetMap Contributors

Terremoto oggi, scossa M 2.5 in provincia di Udine: tutti i dettagli del sisma

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una scossa di terremoto in Friuli-Venezia Giulia nella mattinata di oggi, martedì 30 novembre 2021: un sisma di magnitudo 2.5 della scala Richter è stato registrato a Cavazzo Carnico, in provincia di Udine, alle ore 9:21 con ipocentro a 8 km di profondità. Tra i comuni nei pressi dell’epicentro troviamo Amaro, Verzegnis, Tolmezzo, Bordano, Venzone e Trasaghis, tutti entro 10 km di distanza. Poco più tardi, alle ore 10.55, scossa di magnitudo 2.1 a Lama Mocogno (in provincia di Modena), ipocentro profondo 9 chilometri, evento sismico avvenuto a 41 km da Modena e 43 km da Reggio Emilia. Nel primo pomeriggio, alle ore 14.05, sisma di magnitudo 2.2 a Toano, in provincia di Reggio Emilia, ipocentro profondo 10 chilometri. In serata, alle 20:08, terremoto M 2.9 a Cittareale (RI), ipocentro a 10 km. Alle 20:04 sisma M 2.3 sul Vesuvio, ipocentro a 2 km di profondità. Alle 22:24 sisma M 2.6 a Preci (PG), ipocentro a 11 km.

La scossa strumentale più intensa

Non sono stati registrati altri eventi sismici di magnitudo pari o superiore a 2.0 nella giornata di oggi finora. Numerose, invece, le scosse di terremoto di magnitudo inferiore, cosiddette strumentali perché per lo più percettibili solo tramite appositi strumenti: la più intensa, di magnitudo 1.5, è stata registrata alle 5:00 a Sellano, in provincia di Perugia, con ipocentro a 11 km di profondità.

Le scosse registrate ieri in Italia

Diverse le scosse di terremoto registrate ieri in Italia: la più intensa, di magnitudo 3.3, registrata alle 15:47 nel Tirreno Meridionale, con ipocentro a 33 km di profondità. Di seguito le altre: alle 00:45 sisma di magnitudo 2.4 a Barete, in provincia dell’Aquila, con ipocentro a 15 km di profondità. Nella notte altre tre scosse, di magnitudo tra 2.8 e 3.1, nel Tirreno Meridionale. Alle 4:43 e alle 5:58 due eventi sismici di magnitudo 3.2 e 2.7 alle Isole Eolie. Alle 6:06 scossa di magnitudo 2.5 nello Stretto di Messina. Alle 13:38 sisma di magnitudo 2.2 a San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia, con ipocentro a 16 km di profondità. Alle 18:14 scossa di magnitudo 2.2 a Fiuminata, in provincia di Macerata, con ipocentro a 10 km di profondità. Alle 19:04 sisma di magnitudo 2.0 a Demonte, in provincia di Cuneo, con ipocentro a 12 km di profondità.

La scossa più intensa registrata all’estero

Per quanto riguarda l’estero, sono state registrate diverse scosse di terremoto di magnitudo pari o superiore a 5.0 finora: la più intensa, di magnitudo 5.5, è stata registrata in mare alle 7:53 ora italiana, con epicentro nei pressi delle Isole Izu (Giappone) e ipocentro a 10 km di profondità. Alle ore 11.36 italiane sisma M 6.2 in mare in Papua Nuova Guinea, ipocentro profondo 10 km. Su Centrometeoitaliano.it è possibile trovare gli ultimi aggiornamenti sulla situazione sismica in Italia e nel mondo.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascinano il mondo dell'informazione e quello della comunicazione.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia