Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 7 Maggio
Scarica la nostra app

Liridi, le stelle cadenti di Primavera: ecco quando e come osservarle

Ad aprile il picco delle Liridi, lo sciame meteorico di Primavera: tra il 21 e il 22 il picco, ecco come osservarle

Liridi, le stelle cadenti di Primavera: ecco quando e come osservarle
Spettacolo in arrivo nei cieli. Foto repertorio Pixabay
1 di 3
  • Liridi, il picco tra il 21 e il 22 aprile

    Tra pochi giorni, alzando gli occhi al cielo, sarà possibile ammirare uno spettacolo mozzafiato: sta per arrivare il periodo delle Liridi, le stelle cadenti di Primavera. Nella notte tra il 21 e il 22 aprile, come riporta Greenme.it, ci sarà il picco di questo sciame meteorico che quest’anno sarà particolarmente favorevole all’osservazione. Le Liridi sono tra le stelle cadenti più antiche, il primo di cui si hanno osservazioni storiche. Leggi anche Via Lattea, la nuova regione recentemente scoperta è piena di stelle pronte ad esplodere

    Come osservare le Liridi

    Le Liridi, infatti, sono legate ai detriti della cometa a lungo periodo 1861 Thather (circa 416 anni), osservate avvistate per la prima volta dai cinesi alcuni secoli a.C. Il nome di questo sciame deriva dal radiante, ovvero il punto da cui sembra che le meteore abbiano origine, situato nella costellazione della Lira, nei pressi della stella Vega. Le Liridi sono attive dal 15 al 26 aprile ma il picco sarà proprio nella notte tra il 21 e il 22 aprile. Leggi anche Metterci in contatto con gli alieni è “un’idea terribile”: un fisico spiega il motivo

    Quante stelle osservabili all’ora?

    Mediamente queste stelle cadenti hanno un tasso di frequenza di 10/30 meteore all’ora, ma con un po’ di fortuna è possibile ammirarne molto di più: nel 1982, nel continente americano, per circa un’ora fu possibile ammirarne circa 180-300 l’ora, in base al ciclo orbitale di Giove. Molto dipenderà ovviamente dalle condizioni atmosferiche, ma quest’anno le condizioni sembrerebbero essere ideali per diversi motivi. Leggi anche Le radiazioni emesse dalle pulsar radio potrebbero essere superiori alle previsioni

  • Liridi, quest’anno condizioni favorevoli per l’osservazione

    Quest’anno, infatti, l’osservazione delle Liridi sarà particolarmente favorevoli poiché il loro numero massimo è atteso prima dell’alba, quando la Luna sarà già tramontata. Tecnicamente, comunque, lo sciame sarà visibile tutta la notte e anche ad occhio nudo. Cerchiate la data in rosso sul calendario e preparatevi per uno dei tanti spettacoli che il cielo è in grado di regalarci costantemente.

  • Ad aprile è prevista anche la Superluna rosa

    Pochi giorni dopo le Liridi sarà possibile ammirare un altro spettacolo: stiamo parlando della Superluna rosa, la prima Superluna dell’anno, prevista nella notte tra il 26 e il 27 aprile. Non si tratta di un fenomeno astronomico vero e proprio: si parla di Superluna, infatti, quando il nostro satellite arriva nel 90% del suo approccio più vicino alla Terra. Quella notte, comunque, sarà possibile ammirare una Luna più luminosa del solito: perché non approfittarne?

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascinano il mondo dell'informazione e quello della comunicazione.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia