Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 19 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

La Protezione Civile sta diramando l’allerta pesante. Violentissimi nubifragi in arrivo su queste città. Lista completa

Allerta arancione domani, ecco tutte le zone a massimo rischio

Maltempo , nuova allerta della Protezione Civile
1 di 4
  • Maltempo intenso in arrivo al nord

    Nella giornata odierna il tempo si è mantenuto stabile su tutta l’Italia ad eccezione del nord-ovest dove il cielo è risultato spesso nuvoloso e non è mancata qualche pioggia in Liguria. Bel tempo con cieli sereni o poco nuvolosi sul resto delle regioni italiane con temperature ancora ben oltre le medie del periodo.

    Peggioramento al nord e sul Tirreno

    Nel corso delle prossime ore, l’avanzamento di una perturbazione da ovest, determinerà un netto peggioramento meteo con piogge e temporali anche intensi soprattutto al nord-ovest e successivamente tra Toscana e Lazio. Nella giornata di domani sono previsti veri e propri nubifragi associati a forti venti, soprattutto lungo il medio-alto Tirreno.

    Due aree italiane a rischio nubifragi

    Il maltempo sarà di quelli piuttosto intensi questa volta al nord-ovest, sotto osservazione due aree del settentrione: alto Piemonte, specie biellese e Liguria centro-occidentale (specie tra Genovese di Ponente e Savonese orientale). In queste zone gli accumuli potrebbero essere consistenti e superare anche i 100-120 mm nell’arco delle 24 ore. Di seguito ecco riportata infatti la previsione della Protezione Civile e l’allerta meteo per domani. In base alle previsioni rovesci e temporali previste su tutte le città del nord Italia, particolarmente violente su Savona, Genova, La Spezia. Rovesci anche su molte città del centro come Pisa, Massa, Pistoia, Siena, Arezzo, Firenze, Grosseto, Perugia, Terni, Viterbo, Roma, Rieti, Latina, Frosinone, Sassari, Alghero, Cagliari, Oristano, Nuoro.

     

  • Previsione della Protezione Civile

    Precipitazioni: diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori settentrionali e orientali del Piemonte e su Lombardia nord-occidentale, Liguria centro-orientale, alta Toscana e crinali dell’Appennino emiliano occidentale, con quantitativi cumulati da moderati a elevati, fino a molto elevati su Piemonte settentrionale e Liguria centrale; da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori meridionali del Piemonte, sui restanti settori alpini, prealpini e di pianura occidentale della Lombardia e sui restanti settori della Toscana, in estensione nella seconda parte della giornata ai settori alpini e prealpini del Triveneto e al Lazio settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati, fino a puntualmente elevati sui settori alpini e prealpini del Friuli Venenzia Giulia; sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Piamonte, Lombardia e Triveneto, sui restanti settori appenninici e occidentali dell’Emilia Romagna, sui restanti settori tirrenici del Lazio e Valle d’Aosta e settori meridionali dell’Umbria, con quantitativi cumulati molto puntualmente moderati; da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, resto di Piemonte, Liguria, Lombardia e Toscana, su Appennino emiliano, Trentino, settori alpini di Veneto e Friuli Venezia Giulia e sul Lazio settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati; da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna, in estensione dal pomeriggio a Emilia centro-orientale, ai restanti settori di Umbria e Lazio e alla Sicilia, e dalla serata ai settori occidentali di Abruzzo e Molise e alla Campania centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente deboli. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: in diminuzione anche sensibile nei valori massimi sulla Sardegna. Venti: forti sud-orientali su coste ed arcipelago toscano, tendenti a ruotare da sud-ovest in serata con raffiche di burrasca sui litorali a nord dell’Elba; forti dai quadranti occidentali dal pomeriggio-sera sulla Sardegna, con raffiche di burrasca sui settori settentrionali; tendenti a forti meridionali o sud-orientali in serata sull’alto versante adriatico; da forti a burrasca sud-occidentali sull’Appennino settentrionale, in estensione nella seconda parte della giornata a quello centrale, con raffiche di burrasca forte sui crinali. Mari: molto mossi Mare e Canale di Sardegna, il Mar Ligure settore di Levante, Tirreno centro-settentrionale e meridionale settore ovest e dalla serata l’alto Adriatico.

     

  • Allerta della Protezione Civile, attenzione a quella arancione

    MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA ARANCIONE: Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Padani di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Centro. MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE: Liguria: Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Centro
    Lombardia: Laghi e Prealpi Varesine. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA: Lombardia: Nodo idraulico di Milano. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Emilia Romagna: Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani occidentali. Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacini Costieri Sud, Roma, Bacino Medio Tevere
    Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Ponente. Lombardia: Laghi e Prealpi Varesine, Orobie bergamasche, Lario e Prealpi occidentali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Bassa pianura occidentale. Piemonte: Belbo e Bormida, Scrivia, Pianura settentrionale, Toce, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Valle Tanaro. Toscana: Serchio-Costa, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Serchio-Lucca, Versilia, Ombrone Gr-Costa, Valdarno Inf., Arno-Costa, Etruria. Umbria: Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Medio Tevere. Veneto: Piave pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Adige-Garda e monti Lessini. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Padani di Ponente. Lombardia: Valchiavenna, Orobie bergamasche, Lario e Prealpi occidentali. Piemonte: Belbo e Bormida, Scrivia, Pianura settentrionale, Toce, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Valle Tanaro. Toscana: Serchio-Costa, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Serchio-Lucca, Versilia, Ombrone Gr-Costa, Valdarno Inf., Arno-Costa, Etruria.

     

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi importanti aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nei prossimi giorni e per la prossima settimana sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo anche ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: