NanoPress

Maltempo al nord: fiume Po in piena, esce dagli argini ai Murazzi

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Segnala
  • Maltempo al nord: precipitazioni senza sosta al nord-ovest e fiumi che aumentano la loro portata 

    Piogge al nord-ovest, il Po esce dagli argini, primi allagamenti

    Forti piogge al settentrione. Ulteriore peggioramento nelle prossime ore

    La perturbazione che ha interessato l’Italia nei giorni scorsi sta concedendo una tregua al centro-sud, mentre insiste ancora al nord, dove tra l’altro sta transitando anche un’altro fronte perturbato in movimento da ovest verso est. Le precipitazioni della notte, che sono state più intense del previsto, hanno provocato un  aumento della portata dei fiumi in molte zone del nord-ovest in modo particolare in Piemonte. La pioggia cade ininterrottamente su diverse città del Piemonte, della Liguria e parte della Lombardia con prime situazioni di disagio.

    Prime esondazioni ed allagamenti

    La pioggia insistente ha fatto subito crescere il livello dei fiumi, in modo particolare del Po, con prime esondazioni e allagamenti. Il Po infatti risulta essere ormai in piena ed è già salito di oltre un metro e mezzo nelle ultime 24 ore, causando i primi disagi, soprattutto ai Murazzi, dove le acque hanno sommerso il lungofiume. Cresce anche il Lago Maggiore a Pallanza, nel Verbano, dove è sul livello di guardia. Fiumi ingrossati un po’ su tutto il Piemonte e la Valle d’Aosta, in modo particolare il settore meridionale della regione più colpito dal maltempo. Non va meglio sulla Lombardia e sulla Liguria dove ci sono stati anche diversi diversi interventi dei Vigili del Fuoco per liberare strade e sotto passi completamente allagati.

    Sorvegliato speciale anche il Lago Maggiore

    Cresce il livello anche del lago Maggiore che durante questa notte e alle prime luci dell’alba ha superato i livelli di guardia. A Laveno Mombello, in particolare, si riscontra la situazione più difficile e la Protezione Civile la sta seguendo attentamente. Il punto preso come obiettivo per monitorare la salita delle acque, resta la statua del San Francesco  in Piazza Caduti del Lavoro, nel centro del paese, che al momento viene sfiorata dall’acqua del lago. Se la pioggia dovesse continuare a cadere con insistenza o addirittura aumentare d’intensità, visto l’ulteriore peggioramento meteo in arrivo, parte del paese potrebbe essere sommerso dalle acque, in modo particolare la piazza.

  • Nelle prossime ore peggioramento meteo su tutto il nord ed entro sera anche al centro, soprattutto versante tirrenico con piogge e locali temporali. Fenomeni che domani interesseranno gran parte della penisola e ancora una volta potrebbero risultare più insistenti proprio al nord-ovest. Seguite come sempre tutte le previsioni sul nostro sito e non perdete i prossimi fondamentali aggiornamenti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia ed un breve master. Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter