Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 12 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – AGOSTO 2020 sulla scia della vecchia ESTATE ITALIANA, con CALDO senza eccessi e PIOGGE nella norma? I dettagli

METEO - Proiezioni ECMWF: AGOSTO 2020 potrebbe prendere una piega estiva senza eccessi, sulla via della vecchia ESTATE ITALIANA, ecco tutti i dettagli

Agosto 2020, anomalie termiche: proiezioni ECMWF, fonte: effis.jrc.ec.europa.eu.
1 di 3
  • Prima decade di giugno instabile e senza rimonte anticicloniche in Italia

    Sono ormai passati 10 giorni dall’inizio dell’estate meteorologica il cui avvio viene stabilito in maniera convenzionale ad una data fissa ogni anno che è appunto il 1° di giugno. Tuttavia gli effetti tipici di questo periodo soprattutto degli ultimi anni in Italia devono ancora farsi notare, ma in un anno strano come questo, che ha tutto in regola per confermare un famoso detto popolare secondo cui un anno bisesto è funesto, nulla forse ci deve più stupire. La prima decade del mese di giugno si è conclusa di fatto senza che l’Italia venisse interessata da nessuna figura di Alta pressione, sia pur essa azzorriana o africana.

    Il maltempo interesserà l’Italia anche nel prossimo weekend

    Nuovo impulso di maltempo investirà la nostra Penisola a partire dal prossimo weekend e subito nella giornata di sabato 13 giugno, con un nuovo fronte perturbato che questa volta investirà soprattutto il versante tirrenico centrale. Piogge e temporali saranno comunque più persistenti nelle zone interne del Paese e più in particolare nelle aree pedemontane. Nuvolosità con instabilità sparsa anche al nord, soprattutto in Piemonte, Liguria ed Emilia-Romagna. L’instabilità dunque si protrarrà almeno per i primi 15 giorni di giugno, dopo una breve pausa attesa per la giornata di domani venerdì 12.

    Seconda metà di giugno tendenzialmente ancora instabile, da luglio si cambia registro

    Anomalie pluviometriche Agosto 2020, fonte: effis.jrc.ec.europa.eu.

    Stando alle attuali proiezioni del modello inglese ECMWF, la seconda metà del mese corrente, nonché quello di giugno 2020 potrebbe risultare ancora particolarmente instabile e caratterizzato dalle più fresche correnti di maltempo provenienti dai quadranti settentrionali e di matrice nordatlantica. A partire però fin dagli inizi di luglio 2020 il pattern sembra cambiare in favore del ritorno di una robusta figura anticiclonica che prevarrà sul bacino del Mediterraneo e che caratterizzerà buona parte del predetto mese che risulterà così dunque anche piuttosto secco. E’ già possibile tracciare una tendenza per Agosto 2020? Si, se si tiene comunque conto che l’affidabilità rimane piuttosto bassa.

  • Agosto 2020 termicamente in media al centro-sud, caldo al nord?

    Stando sempre alle proiezioni modellistiche attuali del modello inglese ECMWF ritratte a copertina del presente editoriale, il mese di Agosto 2020 potrebbe seguire la scia delle vecchie e tipiche estati italiane, con caldo senza eccessi e termicamente in media al centro-sud e Isole Maggiori, mentre probabilmente oltre al nord, in special modo in Pianura Padana. Tale proiezione termica accompagna quella pluviometrica che sembra essere altrettanto incoraggiante.

  • Anche le piogge in media, secco al nordovest

    Stando sempre alle medesime proiezioni attuali del modello inglese ECMWF, questa volta sotto l’aspetto pluviometrico e ritratte nella cartina posta a corredo dell’articolo nel paragrafo 3 della pagina 1, buone notizie sembrano arrivare anche sul fronte delle piogge, viste in media pressoché quasi ovunque, con un possibile deficit che si riscontra sulle regioni nordoccidentali. Agosto 2020 potrebbe dunque essere uno dei pochi mesi estivi di questi ultimi anni che si adegua al clima mediterraneo.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: