Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 6 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – anticiclone in arrivo ma a seguire nuove incursioni polari possibili verso l’Italia

Meteo - tempo stabile grazie all'anticiclone, entro metà febbraio non si escludono nuove irruzioni di aria fredda di origine polare

Peggioramento meteo entro San Valentino con aria polare in arrivo
Peggioramento meteo entro San Valentino con aria polare in arrivo
1 di 4
  • Gelate diffuse sull’Italia ma le temperature presto torneranno a salire

    Condizioni meteo in deciso miglioramento in Italia grazie all’allontanamento definitivo della circolazione depressionaria e alla rimonta di un vasto anticiclone tra Mediterraneo ed Europa centrale, con valori massimi al suolo fino a 1030 hPa. Questa ha permesso alle temperature di scendere molto nella notte, grazie alle inversioni termiche, con gelate diffuse questa mattina al Centro-Nord e nelle zone interne del Sud. In particolare sulle vallate del Centro le minime hanno toccato punte anche di -4/5°C.

    Nuvolosità in aumento del weekend ma condizioni meteo ancora stabili

    Giornata odierna che vedrà condizioni meteo asciutte e sole prevalente da Nord a Sud. Solo dalla notte la nuvolosità tenderà ad aumentare su Nord-Ovest e Sardegna ma senza fenomeni di rilievo associati. Sabato 8 febbraio nuvolosità più compatta al Nord-Ovest con locali pioviggini sulla Liguria, maggiori spazi di sereno al Centro-Sud. Nel corso della giornata la nuvolosità tenderà ad aumentare anche al Centro ma sempre senza fenomeni. Condizioni meteo stabili Domenica salvo qualche pioggia a fine giornata sul medio-alto Tirreno.

    Nuovo possibile affondo polare per San Valentino

    Nuovo possibile affondo polare per San Valentino

    Incursione polare confermata dal modello americano entro San Valentino

    Flusso maggiormente ondulato secondo il modello GFS entro la metà del mese di febbraio. Due rapide incursioni di aria polare potrebbero così concretizzarsi entro il giorno di San Valentino. Si tratterebbe di veloci passaggi instabili da Nord-Ovest verso Sud-Est ma comunque in grado di portare un peggioramento meteo con piogge e neve a quote medio-basse. Data la distanza temporale però restano ancora molte incertezze e questa ipotesi andrà confermata con i prossimi aggiornamenti.

  • Fase di maltempo confermata anche dal modello europeo entro metà mese

    Prossima settimana che anche per il modello europeo ECMWF vedrà un ricompattamento del vortice polare. Vortice per altro leggermente sbilanciato proprio tra Nord America ed Europa. Corrente a getto molto tesa dunque ma che sempre intorno alla metà del mese potrebbe ondularsi maggiormente portando anche un peggioramento meteo sul Mediterraneo, probabilmente accompagnato da aria polare. Sul lunghissimo termine il modello europeo mostra l’anticiclone salire verso la Scandinavia ma tutto ciò resta ovviamente solo un’ipotesi. Da seguire allora tutti i prossimi aggiornamenti sulla tendenza meteo.

  • Vortice polare molto compatto, forte tempesta pronta ad abbattersi sull’Europa

    Primi giorni della prossima settimana che vedranno una vastissima circolazione depressionaria posizionata sull’Europa centro-settentrionale. Previsti valori di pressione al suolo fin sotto i 940 hPa tra Islanda e Scandinavia. La nuova super tempesta è stata battezzata Ciara e nel corso dei prossimi giorni porterà una fase di maltempo sull’Europa centro-settentrionale con forti venti che potrebbero anche superare i 150 km/h. Importanti anche gli sbalzi termici quando dopo il richiamo di aria più mite seguirà l’arrivo di aria fredda polare.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: