Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 20 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – CLAMOROSA MAZZATA all’ANTICICLONE, sta per CAMBIARE TUTTO! Tornano NEVE e MALTEMPO, ecco quando

METEO - Stravolgimento clamoroso dei MODELLI per il proseguo INVERNALE. Ondata di MALTEMPO in arrivo a partire già dal weekend, quota NEVE in abbassamento, tutti i dettagli

Neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Ancora Anticiclone sull’Italia, ma…

    Da ormai una settimana a questa parte e precisamente dopo la brevissima fase fredda che aveva interessato la nostra Penisola in concomitanza della festività dell’Epifania, un vasto campo anticiclonico di matrice azzorriana si estende appunto dalle Isole delle Azzorre avvolgendo gran parte delle aree centro-occidentali del vecchio continente, compresa l’Italia. Una tale situazione sinottica vede causare sul nostro Paese una generale stabilità, con temperature comunque intorno alla norma del periodo o lievemente al di sopra.

    …inizia a mostrare i primi segnali di cedimento

    C’è però da dire che negli ultimi giorni l’Anticiclone sta mostrando i primi segnali di cedimento sempre più evidenti. Dopo che le piogge avevano colpito nei giorni scorsi alcune aree joniche grazie all’azione di una goccia fredda sita sul basso Mediterraneo, nella giornata odierna invece il maltempo sta coinvolgendo parte della Liguria, dove comunque i fenomeni restano di debole o al più moderata intensità prevalente, con accumuli altrettanto scarsi.

    Mazzata all’Anticiclone in arrivo?

    Mazzata all’Anticiclone già a partire dal prossimo weekend?

    Contrariamente a quello che si profilava fino a qualche giorno fa, quando dagli aggiornamenti modellistici dei principali centri di calcolo emergeva un Anticiclone monstre che avrebbe avvolto la nostra Penisola per tutta la seconda decade di gennaio, è da qualche giorno che sta invece progredendo un’ipotesi maltempo verso la parte finale della stessa, in particolare a partire dal prossimo weekend e dunque da sabato 18, vediamo perché.

  • Brusca frenata zonale, gli anticicloni vanno all’attacco del vortice polare

    Il regime di forte zonalità che ha caratterizzato la prima metà del mese di gennaio, potrebbe ricevere una brusca frenata a partire dai prossimi giorni. Stando soprattutto a quanto mostra il modello americano GFS nella sua ultima emissione (quella di metà mattina delle 06utc) una forte ondata di maltempo invernale arriverebbe ad interessare la nostra Penisola in concomitanza dell’avvento del weekend, e potrebbe fungere come apripista per ondate di freddo future e sempre più probabili per la terza decade.

  • Forte maltempo con possibili nubifragi nel prossimo weekend, neve a quote basse al nordovest?

    Come abbiamo accennato già nel corso dei precedenti paragrafi, nel prossimo weekend e già a partire dalle primissime ore di sabato 18 gennaio un’ondata di forte maltempo avvolgerà la nostra Penisola, portata da una saccatura di origine polare marittima. Questa innescherà una ciclogenesi nel Mar Tirreno, con forti piogge anche a carattere di nubifragio possibili soprattutto sul versante occidentale. Quota neve in deciso abbassamento sulle regioni nordoccidentali, anche se sulla portata del freddo (ma anche sull’intensità del maltempo) ci sono ancora molti dubbi tra i principali centri di calcolo.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e poi nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: