Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 5 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ESTATE già KO, in arrivo un TRENO di PERTURBAZIONI in ITALIA, tutti i dettagli

METEO - ESTATE neanche iniziata e già KO, l'ITALIA sarà bersagliata nei prossimi giorni da un TRENO di PERTURBAZIONI con forte MALTEMPO, tutti i dettagli

Treno di perturbazioni in arrivo sull'Italia.
1 di 3
  • Violenta ondata di maltempo sta già colpendo il nord Italia in queste ore

    Già dalla giornata di ieri era evidente dal satellite europeo la progressione verso meridione di una saccatura di origine nordatlantica che aveva già portato le prime note di maltempo sulle regioni settentrionali, con piogge e occasionali temporali. Nella giornata di oggi, le condizioni meteo appaiono maggiormente perturbate sul nord Italia, poiché la saccatura di cui prima ha completato il suo affondo sul Mediterraneo centrale, innescando una profonda cumulogenesi responsabile, appunto, del maltempo delle ultime ore. Le condizioni di spiccata instabilità hanno favorito lo sviluppo di una tromba d’aria, come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Resiste la stabilità sulle regioni centro-meridionali, in peggioramento nelle prossime ore

    Nelle ore del pomeriggio e di questa prima serata, le condizioni meteo sulle regioni centro-meridionali appaiono ancora generalmente stabili, eccezion fatta per qualche località dell’alta Toscana (Garfagnana) e delle alte Marche. Questo grazie ai residui effetti che l’Alta pressione porta sul centro-sud italiano, comunque in arretramento nelle prossime ore. Ciò determinerà l’ingresso di un fronte di maltempo particolarmente intenso accompagnato da temporali anche violenti e che interesserà in special modo il versante tirrenico centrale nel corso della serata e sul cui dettaglio previsionale abbiamo maggiormente approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Temperature sotto la media del periodo al nord, più o meno in linea al centro-sud

    Nella giornata di oggi inoltre, oltre ad un quadro meteorologico volto al maltempo sulla nostra Penisola, le temperature risultano tutt’altro che estive, soprattutto sulle regioni settentrionali. Qui infatti l’instabilità è stata accompagnata da un crollo sensibile delle temperature, con le colonnine di mercurio che hanno misurato valori anche di alcuni gradi inferiori alla media del periodo. Calo termico che ha interessato anche diverse zone delle regioni centrali, dove le temperature rimangono comunque intorno alla media del periodo o lievemente al di sotto. Insomma, valori gradevoli con il caldo estivo ancora lontano dal nostro Paese.

  • Estate ko ancor prima di iniziare?

    L’estate meteorologica che come ogni anno anche quest’anno è iniziata il 1° giugno (differentemente dall’estate astronomica che quest’anno subentra il 20 giugno, mediamente in anticipo) sembra dunque essere partita con il freno a mano tirato, con un’ondata di violento maltempo e temperature che si attestano su valori tutt’altro che estivi. La novità è che nei prossimi giorni non è prevista alcuna inversione di tendenza, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Treno di perturbazioni fino al termine della seconda decade

    Si preannunciano tempi duri per gli amanti della bella stagione e del caldo: l’Anticiclone non riuscirà a prendere possesso del Mediterraneo tanto facilmente e in tempi brevi, anzi. Sarebbe previsto un vero e proprio treno di perturbazioni che interesserebbe la nostra Penisola per almeno le prossime due settimane, fino ad almeno cioè il termine della seconda decade del mese. Successivamente da valutare una timida rimonta anticiclonica che porterebbe temperature comunque non eccessivamente alte.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: