Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 3 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Il mese di LUGLIO potrebbe iniziare con forte MALTEMPO e ATLANTICO protagonista, tutti i dettagli

METEO - Secondo proiezioni ECMWF il mese di LUGLIO potrebbe iniziare con forte MALTEMPO e ATLANTICO protagonista sull'ITALIA, ecco i dettagli

Shelf cloud, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 2
  • Come sarà luglio 2020?

    Dopo un inverno trascorso con molta mitezza e una primavera passata all’insegna della siccità prevalente, come sarà la prima parte dell’estate 2020? Fare una tendenza stagionale ha sempre i suoi rischi poiché queste conservano dentro di loro tante insidie a causa della scarsa affidabilità previsionale che cala in maniera esponenziale a partire dalle 72 ore in poi. Le previsioni possono dunque definirsi tali fino a 72 ore, dopodiché si chiamano tendenze a medio o lungo termine, dipendentemente dal target di interesse. In questo caso si tratterà di tendenza a lungo termine poiché improntata ad un mese di distanza.

    Giugno proseguirà sotto la media termica?

    Stando a quanto mostrano le proiezioni di uno tra i più affidabili centri di calcolo, quello europeo ECMWF, il mese di giugno potrebbe trascorrere quasi interamente leggermente al di sotto delle medie di riferimento, con frequente afflusso di correnti più fresche e talvolta anche instabili sul Mediterraneo centrale. Il primo affondo perturbato arriverà ad interessare la nostra Penisola nella giornata di giovedì 4 giugno, anche se i suoi effetti inizieranno ad essere piuttosto evidenti già a partire da domani. Le condizioni meteo saranno però maggiormente instabili giovedì, quando forti piogge e temporali si abbatteranno soprattutto sul nord Italia, insieme ad un crollo sensibile delle temperature.

    Luglio come inizierà?

    Stando sempre alle attuali proiezioni modellistiche del centro di calcolo europeo ECMWF, il mese di luglio potrebbe iniziare esattamente sulla falsa riga del mese di giugno. Infatti, sono piuttosto evidenti le anomalie termiche negative previste soprattutto lungo il settore tirrenico italiano, laddove sono tra l’altro previste le maggiori precipitazioni: mentre infatti le regioni tirreniche registreranno accumuli più o meno in linea con il periodo, il versante adriatico potrebbe rimanere all’asciutto stando agli attuali aggiornamenti. L’Atlantico potrà essere protagonista dei primi giorni di luglio, ma il proseguo invece come sarà? Scopriamolo nel prossimo paragrafo.

  • Cambio di pattern con parentesi più stabile?

    Stando sempre alle attuali proiezioni modellistiche del centro di calcolo europeo ECMWF, a partire dalla seconda settimana del mese di luglio le condizioni meteo potrebbero volgere ad un generale e visibile miglioramento, con l’Alta pressione che cercherà dunque di riprendere il controllo del Mediterraneo, assicurando stabilità e temperature estive. Riuscirà a farlo per la restante parte del mese? Questo sarà possibile stabilirlo solamente nelle prossime settimane, pertanto vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti sul nostro sito.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: