Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 21 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – IMPULSO ARTICO in arrivo in ITALIA, MALTEMPO e CROLLO della quota NEVE, i dettagli

METEO - AFFONDO ARTICO in arrivo in ITALIA per gli inizi della prossima settimana, NEVE a quote collinari, ecco dove

Neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Oggi maltempo sul versante tirrenico centro-meridionale

    Dal punto di vista sinottico si verificano pochi cambiamenti in sede mediterranea rispetto alla giornata di ieri, con una rimonta di un blando promontorio anticiclonico sul nostro Paese, disturbato però dalle correnti umide che circolano sul Tirreno. Ne deriva che anche le condizioni meteo saranno molto simili a quelle di ieri, con piovaschi sparsi e poco organizzati sul versante tirrenico centro-meridionale, con accumuli di pioggia finali scarsi o del tutto assenti. Va meglio altrove dove, nonostante cieli anche abbastanza nuvolosi, soprattutto sul versante adriatico centro-meridionale, il tempo rimarrà comunque asciutto.

    Attenzione alle gelate

    Anche la giornata di domani domenica 8 dicembre passerà in cavalleria come una giornata molto simile, non solo dal punto di vista meteorologico, ma anche da quello termico, molto simile a quella odierna. Molte pianure del nord tra la notte e la mattinata odierna sono andate sotto 0, altre ci sono andate molto vicine. Anche per quanto riguarda la giornata di domani dunque, non è possibile escludere qualche gelata con minime decisamente invernali.

    Impulso artico in arrivo post weekend

    Correnti più fredde in ingresso sul nostro Paese.

    Per quanto riguarda l’evoluzione meteo post weekend, dopo un primo momento di incertezza, i principali centri di calcolo si sono alla fine delineati e mostrano finalmente uno scenario comune. Dopo un inizio di dicembre piuttosto autunnale anziché invernale, per gli inizi della prossima settimana potrebbe infatti interessare il nostro Paese un affondo di una saccatura di origine artica, con temperature e quota neve in crollo, vediamo a quali quote nevicherà.

  • Neve a quote collinari sulle centrali adriatiche

    Dopo che in questo inizio di dicembre dunque, come abbiamo detto anche in precedenza, si sono succedute configurazioni tipicamente più autunnali che invernali, per gli inizi della prossima settimana l’Italia sarà con tutta probabilità investita da un’ondata di maltempo di tipico stampo invernale: infatti, seppur la neve non dovrebbe fare la propria apparizione sulle pianure, potrebbe farla comunque sulle colline alla quota di 500/600 metri sulle centrali adriatiche per la giornata di mercoledì 11 dicembre.

  • Freddo in ingresso dalla Porta della Bora, ciclogenesi jonica

    Il freddo in arrivo per gli inizi della prossima settimana compirà il proprio ingresso dalla Porta della Bora, essendo la Porta del Rodano sbarrata da un’elevazione dell’Anticiclone delle Azzorre sui Paesi europei centrali. Ciò avrà due conseguenze: raffiche di vento anche forti a Trieste e una ciclogenesi che si innescherà nel Mar Jonio, che oltre ad apportare nevicate sulle centrali adriatiche a quote espresse in precedenza, porterà anche forte maltempo sulle regioni del sud Italia.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sulla Lombardia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: