Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 27 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – ANTICICLONE SUPERSTAR per la settimana santa, ma qualche PIOGGIA non esclusa, ecco dove

METEO ITALIA - Torna l'ANTICICLONE in grande stile per la settimana santa, qualche disturbo proveniente dai quadranti orientali permetterà però qualche PIOGGIA al sud, i dettagli

Settimana santa tra bel tempo e qualche disturbo al sud
1 di 3
  • Mattinata invernale su buona parte del Paese

    La mattinata odierna è risultata piuttosto fredda se relazionata al periodo che stiamo vivendo. In effetti, dando uno sguardo alle temperature minime registrate dalle varie stazioni meteorologiche soprattutto delle regioni centro-settentrionali, ma anche del basso versante adriatico, esse risultano sotto la media del periodo anche di alcuni gradi, con i valori attestatesi intorno o vicino agli 0°C, tipici in molte zone del mese di gennaio o febbraio. Notevole se pensiamo che in questo momento ci ritroviamo oramai nel mese di aprile.

    Condizioni meteo visibilmente stabili sull’Italia peninsulare, piogge sulle Isole Maggiori

    Le condizioni meteo nonostante il freddo pungente fuori stagione, risultano però generalmente stabili su tutta l’Italia peninsulare. Fin dalle primissime ore di questa mattina infatti i cieli si sono presentati sereni sui suddetti settori e tali saranno anche nel corso della corrente serata. Qualche nota di maltempo è invece attiva sulle Isole Maggiori, anche se in esaurimento sulla Sardegna, con fenomeni di debole o al più moderata intensità, con accumuli altrettanto blandi.

    Primavera che inizierà a decollare dal weekend

    Temperature in aumento per la settimana santa, ma possibile qualche disturbo al sud Italia a causa dei flussi instabili indotti dalla perturbazione sul Mediterraneo orientale.

    La primavera è partita col freno a mano tirato, o anzi non è ancora proprio partita: dal giorno del suo equinozio infatti, due sono state le ondate di freddo che hanno riportato la neve a quote davvero molto basse (la prima persino in pianura sul medio-basso versante adriatico). Un paradosso se si pensa che nel corso del trimestre invernale il freddo non si è mai fatto sentire sulla nostra Penisola. A partire dal prossimo weekend però, la stagione primaverile si riprenderà a poco a poco ciò che gli spetta, con un promontorio anticiclonico in espansione sul Mediterraneo, ma disturbato da flussi instabili provenienti dai quadranti orientali.

  • L’Alta pressione caratterizzerà tutta la settimana santa

    L’Alta pressione di origine afroazzorriana a partire dal weekend caratterizzerà l’Italia per molti giorni seguenti e, stando alle attuali emissioni modellistiche dei principali centri di calcolo, lo farà per tutta la prossima settimana, nonché settimana santa. Porterà condizioni meteo nettamente più stabili sull’Italia rispetto a quanto rinvenuto nel corso degli ultimi dieci giorni, ma non mancherà qualche disturbo apportato da una perturbazione sul Mediterraneo orientale.

  • Qualche disturbo al sud

    L’area di bassa pressione di origine africana di cui abbiamo fatto menzione nei precedenti paragrafi, non farà altro che spostarsi verso il Mediterraneo orientale, sbloccando di fatto la strada all’espansione dell’Anticiclone. Tuttavia, la persistenza di tale perturbazione sulle aree orientali, attiverà dei flussi instabili provenienti proprio da est, con qualche disturbo di maltempo che interesserà alcune aree meridionali del Paese, con fenomeni comunque perlopiù localizzati e occasionali.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: