Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 7 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – CAMBIA TUTTO, STOP al MALTEMPO! Potrebbe tornare l’ALTA PRESSIONE, ecco quando

METEO ITALIA - Il MALTEMPO potrebbe lasciare il nostro Paese, torna l'ALTA PRESSIONE? Ecco quando

Torna l'Anticiclone la prossima settimana, con un rialzo delle temperature? Fonte immagine Pixabay.
1 di 4
  • Novembre batte tutti i record

    Molto probabilmente in molte località soprattutto tirreniche si è battuto o si batterà il record di giornate piovose all’interno di un mese, sia pur esso autunnale. Tra queste ci sarà anche sicuramente chi batterà il record della striscia più lunga di giornate consecutive all’insegna del maltempo. Un novembre dunque da record per molte aree italiane, alle prese dall’inizio del mese con frequenti ondate di instabilità e piogge e temporali anche di forte intensità e che talvolta non hanno mancato di apportare più di qualche danno e disagio.

    Il trend potrebbe durare ancora per qualche giorno

    Questo trend volto al maltempo potrebbe durare ancora per qualche giorno nel nostro Paese, grazie all’affondo di un’altra saccatura di origine atlantica sul Mediterraneo centro-occidentale previsto per la giornata di domani venerdì 22 novembre. Ciò apporterà condizioni di spiccato maltempo soprattutto sulle regioni nordoccidentali tra la serata e le prime ore di sabato 23, con l’instabilità che si estenderebbe successivamente sulle regioni centrali tirreniche e su quelle nordorientali.

    Entro domenica anche il sud sarà interessato dal maltempo, poi cosa succederà?

    Spaghi riferiti alla città di Roma.

    Con l’isolamento a goccia fredda della saccatura di cui prima, essa si sposterà rapidamente verso il Tirreno meridionale, apportando condizioni di maltempo al sud tirrenico, ma anche sul medio-basso Adriatico. La goccia fredda che trascinerà con sé anche un minimo depressionario continuerà il suo spostamento verso sud-est, con un conseguente miglioramento delle condizioni meteo su tutto lo stivale. Dunque, torna l’Alta pressione?

  • Molte differenze tra i principali centri di calcolo

    Ci sono ancora delle sostanziali differenze negli ultimi aggiornamenti dei principali centri di calcolo, con il modello americano GFS che vedrebbe una rimonta anticiclonica (la prima del mese di novembre) a partire dalla giornata di martedì 26 novembre e che abbraccerebbe gran parte del Mediterraneo. Dello stesso parere non è il modello inglese ECMWF, che vedrebbe il continuo affluire di correnti più fresche e instabili continuare ad interessare almeno il nord Italia. Chi la spunterà?

  • Ipotesi più probabile volge al ritorno dell’Anticiclone

    Sebbene non si possa dire con certezza quali tra i due principali centri di calcolo la spunterà, possiamo però farci supportare dal grafico degli spaghi (messo in prima pagina nel paragrafo 3), prendendo come riferimento quelli di Roma, Capitale del Paese. Essi nel medio-termine puntano a un netto rialzo termico, con l’ipotesi del ritorno dell’Alta pressione dunque che risulta dunque più probabile rispetto a ciò che mostra il modello inglese ECMWF. Le previsioni potrebbero però ancora cambiare, pertanto vi invitiamo a rimanere aggiornati sul nostro sito.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: