Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 28 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – FLUSSO PERTURBATO sullo stivale, tornano TEMPORALI e NEVICATE, ecco quando e dove

METEO ITALIA - FLUSSO PERTURBATO pervaderà lo stivale nel corso della prossima settimana, con TEMPORALI e NEVICATE, ecco quali zone interesseranno

Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Maltempo in atto sull’Italia centro-settentrionale

    Un’ondata di maltempo sta interessando in queste ore le aree centro-settentrionali della nostra Penisola, a causa dell’affondo di una saccatura di origine nordatlantica di provenienza groenlandese. Ciò ha riportato in Italia un po’ di instabilità che ha coinvolto e sta coinvolgendo in queste ore regioni come Emilia-Romagna, Liguria e regioni centrali tirreniche, con fenomeni solo localmente intensi, ma generalmente moderati.

    Nevicate a bassa quota tra l’entroterra genovese e il basso alessandrino

    Nel corso della nottata odierna la componente più fredda della matrice di aria che sta in queste ore interessando il nostro Paese ha causato un abbassamento piuttosto rapido della quota neve col passare delle ore in particolare nelle aree interposte tra l’entroterra genovese e il basso alessandrino. Qui la neve è scesa infatti fin sui 500/600 metri e nel corso di questa mattina è nuovamente in rialzo.

    Prossima settimana flusso perturbato nordatlantico sulla nostra Penisola

    Abbassamento della corrente a getto previsto per la prossima settimana.

    A differenza di quanto vedevano i principali centri di calcolo fino a poco tempo fa, la prossima settimana un flusso perturbato pervaderà le aree centro-settentrionali della nostra Penisola grazie ad un’oscillazione improvvisa della corrente a getto. L’Anticiclone arriverebbe a portare i suoi effetti solo lungo le regioni meridionali italiane, mentre il centro-nord sarebbe interessato da nuvolosità sparsa e qualche nota di maltempo occasionale a causa dell’assenza di un vero e proprio minimo depressionario.

  • Tanta neve sulle Alpi?

    La componente fredda dell’aria nordatlantica (o, più tecnicamente, polare marittima) causerà un generale abbassamento della quota neve sul settore alpino e prealpino, con conseguenti nevicate a quote anche relativamente basse su queste zone. In particolare, l’area più colpita stando alle attuali emissioni dei principali centri di calcolo sembra quella relativa al settore delle Alpi nordoccidentali, al confine dunque con la Francia dove gli accumuli potrebbero raggiungere anche il mezzo metro di altezza.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: