Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 26 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – L’ANTICICLONE tra alti e bassi potrebbe lasciare spazio al MALTEMPO, ecco quando

METEO ITALIA - Per la seconda decade del mese di aprile va profilandosi un'ipotesi di MALTEMPO sullo stivale, ecco tutti i dettagli

Maltempo in arrivo sull'Italia per la seconda decade? Al momento solo un'ipotesi
1 di 3
  • Fase meteo più statica in Italia

    A seguito di una terza decade di marzo piuttosto dinamica con due ondate di freddo artico continentali i cui effetti si sono esauriti nei primissimi giorni del mese corrente di aprile, ora si apre una fase più statica dal punto di vista meteorologico e nettamente più mite e tipica del periodo che stiamo vivendo. Le condizioni di bel tempo prevalente sono già evidenti quest’oggi sulla nostra Penisola e come vedremo saranno caratteristici nei prossimi giorni.

    Sarà primavera nei prossimi giorni al centro-nord

    Siamo ormai alle porte della nuova settimana, quella pasquale e la situazione appare piuttosto delineata dai principali centri di calcolo. Nei prossimi giorni sarà infatti la primavera la vera protagonista, soprattutto delle regioni centro-settentrionali, dove l’Anticiclone porterà i suoi maggiori effetti. E’ previsto infatti un lento e progressivo aumento delle temperature in queste zone che raggiungeranno anche picchi di +24°C entro la giornata di venerdì 10 aprile.

    Instabilità su alcune aree meridionali

    Resisterà invece il continuo afflusso di correnti più instabili e fresche sull’Italia meridionale e che saranno capaci di portare nei prossimi giorni persino qualche pioggia. Se nella giornata odierna l’unica interessata da piogge localizzate è stata la Calabria, nei prossimi giorni si assisterà ad un fronte perturbato più esteso che interesserà anche le aree più settentrionali della Sicilia. I fenomeni saranno tuttavia di debole o moderata intensità, tali da portare un accumulo esiguo.

  • Pasqua sembra salva, Pasquetta no

    Per quanto riguarda invece la tendenza meteo valida per le festività pasquali e in particolare Pasqua che cade di domenica 12 aprile e Pasquetta di lunedì 13, essa appare ancora piuttosto incerta. Quello che si va delineando al momento tra i principali centri di calcolo è una Pasqua destinata a passare all’insegna ancora del bel tempo, mentre Pasquetta potrebbe risulta piuttosto perturbata, con calo termico.

  • Seconda decade possibile ipotesi di maltempo prolungato

    La perturbazione che interesserebbe l’Italia per la giornata di Pasquetta, stando a ciò che mostra il modello americano GFS, si isolerebbe successivamente a goccia fredda e traslerebbe verso il Mediterraneo occidentale. Allo stato attuale di cose però e data anche la distanza temporale, non è possibile stabilire con certezza la traiettoria di tale goccia fredda che nelle passate emissioni si vedeva stazionare sull’Italia. Si apre dunque una plausibile, ma non ancora delineata, possibilità di maltempo prolungato per la seconda decade, ma vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti in tal senso sul nostro sito.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: