Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 13 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Possibile ONDATA di FREDDO ARTICO in arrivo con NEVE a quote medio-basse, ecco quando

METEO - Repentine oscillazioni della CORRENTE A GETTO potrebbero rendere la seconda parte di FEBBRAIO più dinamica, con una prima possibile ONDATA di FREDDO ARTICO prevista per la prossima settimana, ecco i dettagli

Possibile ondata di freddo in arrivo per la prossima settimana sull'Italia
1 di 2
  • Cronaca di un inverno fin qui deludente

    Siamo ormai alla metà del mese di febbraio, con più dei 2/3 dell’inverno meteorologico ormai trascorsi: a differenza di quello astronomico, esso infatti finisce quest’anno il 29 febbraio. Al momento il giudizio sulla stagione invernale è ampiamente deludente da parte degli appassionati di neve e freddo. Da quando è iniziato l’inverno meteorologico (quindi dal 1° dicembre 2019) si è verificato infatti un solo episodio di neve in pianura al nord anche piuttosto rapido, con accumuli decisamente scarsi. Poi un gennaio anticiclonico con un febbraio attualmente sulla stessa scia, hanno tenuto ben a distanza le perturbazioni invernali dall’Italia, con temperature sopra la media del periodo in tutto il territorio nazionale.

    L’inverno dei record in Europa

    Nonostante quest’inverno abbia fin ora regalato zero emozioni agli appassionati di freddo e neve, non si può dire che non sia stata la stagione dei record non solo per l’Italia, ma per l’intera Europa. I primi record si sono stracciati sulla Norvegia i primi giorni del mese di gennaio, con temperature prossime ai +19°C. I record di caldo si sono ritoccati anche sulla nostra Penisola all’inizio di febbraio, con temperature fino a +27/+28°C in Piemonte e Sardegna. Abbattuti anche diversi record di velocità del vento in Italia e in Europa grazie alla ormai attenuata tempesta Ciara, con venti diffusamente oltre i 100km/h.

    Possibile ondata di freddo in Italia nella prossima settimana, prosegue l’altalena termica sulla nostra Penisola

    Possibile una seconda parte di febbraio più dinamica grazie alle repentine oscillazioni della corrente a getto.

    Stando alle ultime emissioni modellistiche dei principali centri di calcolo, seppur in modalità differenti, sembrerebbe probabile l’arrivo di un’ondata di freddo di origine artica sulla nostra Penisola nella prossima settimana e precisamente a partire da mercoledì 19/giovedì 20 febbraio. Incertezza però, riguardo l’incidenza della suddetta ondata: mentre il modello americano GFS mostra una deriva più occidentale, quello inglese ECMWF nell’emissione mattutina sposta la saccatura principalmente sulla penisola balcanica. Nel pomeriggio quest’ultimo continua in maniera imperterrita ad andare dritto per la sua strada, entriamo maggiormente nel dettaglio.

  • Per GFS si tratterebbe di neve a quote medio-basse anche sulle regioni tirreniche

    Stando all’ultima emissione pomeridiana del modello americano GFS, riferita dunque all’aggiornamento delle 12utc, la neve potrebbe tornare a cadere a quote medio-basse sulla nostra Penisola anche sul versante tirrenico, precisamente a partire dai 500/600 metri. Questo perché suddetto modello mostrerebbe una deriva piuttosto occidentale dell’ondata fredda, ipotesi al momento non supportata però dal modello inglese ECMWF. Essendo momentaneamente impossibile stabilire quale tra i due principali centri di calcolo la spunterà, vi invitiamo a rimanere aggiornati sul nostro sito.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: