Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 28 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ITALIA sotto il BERSAGLIO di una nuova PERTURBAZIONE: CALO TERMICO in arrivo, ecco quando

METEO - Una PERTURBAZIONE di origine NORDATLANTICA mette nuovamente a BERSAGLIO l'ITALIA, portando anche un CALO delle TEMPERATURE, ecco per quando è previsto

Temperature in flessione da venerdì.
1 di 4
  • Stabilità prevalente sulla nostra Penisola

    Dopo l’ondata di maltempo rinvenuta nel corso del weekend sulla nostra Penisola, già dalla giornata di ieri sono evidenti sulla stragrande maggioranza del territorio nazionale gli effetti dell’Alta pressione di matrice afro-azzorriana in rimonta su buona parte del vecchio continente. Oggi infatti i cieli appaiono soleggiati o poco nuvolosi quasi ovunque e le temperature risultano generalmente oltre la media del periodo seppur in maniera lieve.

    Migliorato in Sardegna dopo le piogge di ieri

    Dopo le residue piogge che nella giornata di ieri hanno interessato la Sardegna grazie all’azione di una goccia fredda che in queste ore sta insistendo lungo lo Stretto di Gibilterra gli effetti dell’Alta pressione di cui abbiamo parlato nel precedente paragrafo si iniziano a far sentire anche sull’isola sarda. Condizioni meteo dunque in netto miglioramento con qualche schiarita e cieli che rimangono poco o parzialmente nuvolosi, ma con tempo asciutto.

    Arriva una perturbazione a partire da venerdì

    Spaghi della Capitale, evidente il calo termico per il weekend di circa 3/4°C a 850hPa

    Il dominio dell’Alta pressione questa volta sembra essere meno duraturo rispetto a quanto riscontrato nel corso di questa prima parte del 2020. In effetti una perturbazione di origine nordatlantica potrebbe affondare dai quadranti nordoccidentali e interessare la nostra Penisola a partire già dalla giornata di venerdì 24 gennaio. Oltre a riportare il maltempo il peggioramento riporterà anche la neve a bassa quota e conseguentemente un abbassamento delle temperature.

  • Calo termico e maltempo in arrivo al centro-nord

    La perturbazione colpirà in maniera più netta le regioni centro-settentrionali dove il maltempo si manifesterà nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 gennaio. Unitamente a piogge a tratti anche localmente intense, si registrerà anche un calo delle temperature, soprattutto dei valori massimi, al centro-nord. Com’è evidente anche dagli spaghi della Capitale messi a corredo dell’articolo nella pagina precedente, è previsto un calo di almeno 3/4°C alla quota di 850hPa.

  • Neve a quote basse tra basso Piemonte e Appennino ligure

    Come conseguenza del calo delle temperature c’è anche un calo considerevole della quota neve che riguarda in particolar modo le aree interposte tra il basso Piemonte e l’Appennino ligure centrale, dove tra la notte di venerdì 24 e le prime ore di sabato 25 gennaio i fiocchi potrebbero scendere a quote molto basse intorno ai 500/600 metri e localmente anche più in basso. Neve in collina attesa anche in Trentino e basso piacentino sull’Appennino Tosco-Emiliano.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: