Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 26 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Le sorti dell’INVERNO in mano al VORTICE POLARE, colpi di scena ancora possibili per Febbraio

Meteo inverno: clima mite nei prossimi giorni in Italia ma nel lungo termine tutto potrebbe ancora succedere con gelo e neve tardiva.

METEO INVERNO: freddo e nevo ancora non del tutto esclusi dall'Italia.
1 di 4
  • Inverno 2019-2020 con neve e gelo tardivo?

    L’ esperienza ci insegna che la stagione invernale potrebbe sferzare colpi bassi a ridosso della primavera con vere e proprie ondate di gelo e neve tra il mese di Febbraio e quello di Marzo. Pertanto se nei giorni della merla noti secondo le credenze popolari come i giorni più freddi dell’anno troveremo condizioni meteo primaverili in Italia con le temperature oltre la climatologia di riferimento anche di 10 gradi, non è assolutamente detto che la stagione invernale sia ai titoli di coda ancora prima di cominciare.

    Neve in arrivo sulle Alpi di confine nelle prossime ore

    Qualcosa sta cambiando a grande scala con un indebolimento dell’Anticiclone e al suo posto l’ingresso di correnti instabili di matrice nord-Atlantica. Ecco che il maltempo sta per colpire su diversi paesi del vecchio continente con piogge e nevicate a quote basse, Italia più ai margini con qualche pioggia in arrivo per domani e neve fino a quote basse sulle Alpi specie sui settori di confine.

    Dov’è finito l’Inverno quello vero?

    METEO: VORTICE POLARE verso la BILOBAZIONE, ribaltone con FREDDO e NEVE: tutte le conseguenze

    METEO: bilobazione del vortice polare più vicina, le conseguenze

    Ci siamo abituati ad inverni miti e in prevalenza stabili sotto la protezione degli Anticicloni in rimonta dalle Azzorre o addirittura al nord Africa. Anche questo inverno le condizioni meteo sono state almeno finora piuttosto miti con le temperature oltre la climatologia di riferimento. Il tutto a causa del Vortice Polare, motore del clima nella stagione invernale sull’emisfero boreale. Il Vortice Polare resta compatto e con venti zonali tesi che inibiscono gli scambi di calore tra nord e sud, in pratica tra il polo o la Siberia con il Mediterraneo.

  • Tutto è ancora possibile, siamo nelle mani del Vortice Polare

    Bisogna tornare indietro di alcuni decenni per poter rivedere in Italia il clima invernale quello vero con la neve in pianura a più mandate e con le temperature sotto lo zero per diverse settimane. Il Vortice Polare resta ancora molto compatto, anche osservando il lungo termine il Vortice Polare sembra intenzionato a mantenere questo trend con il clima mite in Italia durante l’inizio del mese di Febbraio ma la nostra esperienza di insegna a non dare per spacciata la neve e il gelo tardivo.

  • Meteo: neve e gelo tardivo in Italia non da escludere

    Fino ad ora la stagione invernale 2019-2020 è risultata molto statica, clima mite con le temperature oltre la media di riferimento in tutta Italia specie al centro-sud. Se il mese di Febbraio inizierà molto probabilmente con l’Anticiclone e un vero e proprio anticipo di primavera, attenzione perchè potrebbe procedere o terminare con gelo e neve. Anche il mese di Marzo potrebbe riservare delle sorprese, tutto dipenderà dal Vortice Polare con eventuali split o Stratwarming.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Roberto Schiaroli

nato a Foligno anno 1982. All' età di soli 10 anni ho scoperto la mia passione per la Meteorologia e dopo qualche anno mi ritrovai un lavoro totalmente autodidatta (analisi climatica di Foligno) pubblicato sulla rivista semestrale dell' Aereonautica Militare (anno 1998). Da qui decisi di intraprendere gli studi universitari una volta finito il liceo Scientifico e mi iscrissi all' università di Bologna, facoltà di Fisica dell' Atmosfera e Meteorologia. In seguito alla laurea conseguita ho intrapreso la carriera professionale di Meteorologo presso il Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Umbria come tirocinante, a seguire ho applicato la Meteorologia all' agricoltura tramite il Consorzio Tutela del Sagrantino di Montefalco, fino alla collaborazione attuale con il team di CentroMeteoItaliano.it in qualità di previsore, emissione di bollettini, video meteo, articolista.

SEGUICI SU: