Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 1 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

METEO. Maltempo e NEVE in arrivo sull’Italia, PREVISIONI e zone colpite

METEO. Maltempo e NEVE in arrivo sull'Italia, PREVISIONI e zone colpite nel dettaglio. Un nuovo fronte freddo, simile a quello della settimana scorsa, è pronto ad interessare la nostra Penisola con piogge sparse e temperature in progressiva diminuzione

METEO. Maltempo e NEVE in arrivo sull'Italia, PREVISIONI e zone colpite
METEO: maltempo e neve in arrivo sull'Italia, vediamo tutti i dettagli
1 di 4
  • METEO – Fronte freddo in avvicinamento sull’Italia, vediamo tutto quello che c’è da sapere nel dettaglio con l’ausilio delle PREVISIONI

    PREVISIONI METEO ITALIA – Nella giornata di mercoledì 19 febbraio, il transito di un veloce fronte freddo porterà maltempo sull’Italia con MALTEMPO, un generale calo delle temperature e quota neve in abbassamento sia sulle Alpi che lungo l’arco alpino. Il tutto è dovuto all’ingresso fugace di correnti nord atlantiche che faranno il loro ingresso sul Mediterraneo già a partire da domani sera, con le prime piogge che andranno a bagnare le regioni di Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Liguria e Triveneto. Successivamente i fenomeni tenderanno a muoversi verso Sud, con le prime schiarite che interesseranno le regioni del Nord Ovest.

    Quote neve, ecco fino a dove scenderanno i fiocchi sulle Alpi

    Per quanto riguarda le regioni alpine, la neve tenderà a spingersi fin verso le quote collinari tra la notte di domani e la giornata di mercoledì. Si tratterà comunque di fenomeni piuttosto deboli o al più moderati sull’Alto Adige, concentrandosi nelle primissime ore della mattina di mercoledì. Successivamente la quota neve tenderà a subire un nuovo e successivo rialzo fin verso i 1100-1200 metri.

    Situazione che permane ancora critica in Appennino

    Un po’ come avvenuto la scorsa settimana, ancora una volta l’arco appenninico si troverà di fronte ad una situazione che vedrà le montagne imbiancarsi soltanto a quote medio-alte. A conferma di un inverno quasi completamente assente sulle regioni centrali, lo scenario che va a profilarsi per la giornata di mercoledì quando i fiocchi con ogni probabilità non scenderanno al di sotto dei 1400 metri. Nelle ore serali e notturne, infatti, nel momento in cui la colonnina di mercurio ad 850 hPa si spingerà fin verso i -1°C, i fenomeni cesseranno lasciando così spazio a tempo più asciutto. Andiamo a vedere invece nelle prossime pagine dell’editoriale, un breve approfondimento su quelle che saranno le zone più colpite dal maltempo.

  • FOCUS MALTEMPO – Vediamo i settori maggiormente colpiti mercoledì 19 febbraio 2020

    Il transito di un esteso fronte perturbato porterà con sé anche piogge a tratti intense soprattutto su Triveneto e regioni adriatiche, mentre più all’asciutto rimarranno invece le regioni del Nord Ovest e le Isole maggiori. Locali piogge interesseranno nella mattinata di mercoledì anche i settori tirrenici, mentre nel corso della giornata si intensificheranno su quelli adriatici dando vita anche a locale attività temporalesca o brevi acquazzoni.

  • A partire da giovedì l’esteso campo anticiclonico, che continua a dominare in gran parte la scena dell’assetto barico nel Mediterraneo, rimonterà ancora sulla nostra Penisola e su molte regioni europee. Questo comporterà un generale miglioramento del tempo con un sostanzioso aumento delle temperature ed un fine settimana in compagnia del bel tempo e del sole prevalente da Nord a Sud.

  • Per tutti i dettagli vi invitiamo come sempre a consultare sia il nostro sito, che il nostro canale Youtube.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: