Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 13 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Nubifragi e venti di burrasca in Italia. Protezione Civile emette nuova ALLERTA METEO ROSSA, ecco le città interessate

Protezione Civile emette nuova allerta meteo: nubifragi e venti di burrasca su molte regioni. I dettagli

Maltempo, nubifragi e venti di burrasca, è nuova allerta rossa.
1 di 4
  • Forte maltempo in parte d’Italia

    La giornata odierna è caratterizzata da una nuova ondata di maltempo sulle regioni centro-settentrionali e la Sardegna, con piogge e temporali che si stanno intensificando proprio in queste ore in alcune regioni italiane. Nelle prossime ore la situazione meteo tenderà a peggiorare ulteriormente con la giornata di domani che si preannuncia molto instabile su oltre la metà del territorio. Non mancheranno criticità e anche per martedì la Protezione Civile ha diramato numerose allerte meteo.

    Piogge e temporali  intensi sull’alto Tirreno

    In particolare, temporali e piogge anche a a carattere di nubifragio, stanno coinvolgendo nuovamente la Toscana, l’Emilia Romagna e il Triveneto, con ulteriore aggravamento di condizioni già difficili, in particolare in Emilia. Non sono buone le notizie per la giornata di domani, che si rivelerà estremamente perturbata al centro-nord. Nel dettaglio molte saranno le città in cui sarà in vigore l’allerta meteo: in particolare, avremo allerta rossa nella città di Ferrara e Bologna, arancione invece a Padova, Vicenza, Belluno, Bolzano, Varese, Genova, Savona, Alessandria, Asti, Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena.

    Previsione della Protezione Civile

    Maltempo e forti venti in Italia, mappa della Protezione Civile per domani. Foto: protezionecivile.gov.it

    Precipitazioni: – diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Liguria centro-occidentale e Piemonte meridionale, con quantitativi cumulati generalmente elevati, fino a puntualmente molto elevati, specie sulla Liguria centrale; – diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di pianura e settentrionali del Piemonte, sul resto della Liguria e su settori occidentali della Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Veneto settentrionale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati; – sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Piemonte e Lombardia e su Trentino, Veneto occidentale, Emilia Romagna centro-occidentale, Sardegna, settori tirrenici e settentrionali della Toscana, settori settentrionali e tirrenici meridionali del Lazio, versanti tirrenici della Campania, Sardegna occidentale, Sicilia centro-orientale, settori meridionali e ionici centrali della Calabria e sulla Puglia meridionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati; – da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Nord, sui restanti settori di Toscana, Lazio, Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna e su Umbria occidentale, settori occidentali di Abruzzo e Molise, Basilicata e Puglia centrale, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati su pianura veneta, entroterra toscano, restanti settori tirrenici e meridionali del Lazio, settori appenninici di Abruzzo meridionale e Molise e sulle citate zone meridionali. Nevicate: inizialmente al di sopra dei 400-600 m su Piemonte meridionale ed entroterra ligure, in rialzo al di sopra dei 1000-1300 m, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti; inizialmente al di sopra dei 1000-1200 m, in rialzo al di sopra dei 1300-1400 m, sull’arco alpino, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature:minime in locale sensibile aumento su Pianura Padana centro-orientale. Venti: di burrasca settentrionali su Liguria centro-occidentale e basso Piemonte, con rinforzi di burrasca forte sui relativi rilievi e sulla riviera ligure, specie quella centrale, in attenuazione entro la serata; forti sud-orientali con raffiche di burrasca su Liguria di Levante, settori costieri ed appenninici della Toscana, settori appenninici dell’Emilia Romagna e settori tirrenici del Lazio, in generale attenuazione nella seconda parte della giornata; localmente forti meridionali sulla Sicilia occidentale; forti sud-orientali sui settori adriatici del Centro, in attenuazione dal pomeriggio; localmente forti dai quadranti occidentali sulla Sardegna. Mari: da molto mossi ad agitati tutti i bacini occidentali; molto mosso l’Adriatico centro-settentrionale, con moto ondoso in attenuazione; tendenti a molto mossi l’Adriatico meridionale e lo Ionio orientale. (Fonte:protezionecivile.gov.it)

  • Allerta meteo su molte regioni, di nuovo rossa per alcune zone

    Per la giornata di domani, Martedì 19 novembre 2019: ELEVATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ROSSA: Emilia Romagna: Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese. MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ARANCIONE: Emilia Romagna: Bacini emiliani centrali, Pianura emiliana centrale, Bacini emiliani occidentali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Bacini emiliani orientali. Veneto: Piave pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Livenza, Lemene e Tagliamento, Alto Piave. MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE: Emilia Romagna: Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani occidentali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Bacini emiliani orientali. Liguria: Bacini Liguri Padani di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Centro. Lombardia: Laghi e Prealpi Varesine, Appennino pavese. Piemonte: Belbo e Bormida, Scrivia. Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Bolzano. Veneto: Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Livenza, Lemene e Tagliamento, Alto Piave. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA: Calabria: Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jonico  settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Settentrionale. Emilia Romagna: Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli. Friuli Venezia Giulia: Bacino del Livenza e del Lemene. Lombardia: Laghi e Prealpi Varesine, Laghi e Prealpi orientali, Orobie bergamasche, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese, Bassa pianura occidentale. Sicilia: Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Centro-Meridionale e isole Pelagie. Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige.

  • Allerta gialla

    ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino Alto del Sangro. Basilicata: Basi-C, Basi-E2, Basi-E1, Basi-A2, Basi-D. Calabria: Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jonico Settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Settentrionale. Campania: Basso Cilento, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento. Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Ponente, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Padani di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Centro. Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro. Puglia: Salento, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Adriatica. Sicilia: Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Centro-Settentrionale, versante tirrenico. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Alto del Sangro. Calabria: Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jonico Settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Settentrionale. Emilia Romagna: Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli. Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene, Bacino montano del Tagliamento e del Torre. Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacini Costieri Sud, Roma, Bacino del Liri, Aniene. Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Padani di Levante. Lombardia: Alta Valtellina, Valchiavenna, Valcamonica, Laghi e Prealpi orientali, Orobie bergamasche, Lario e Prealpi occidentali, Media-bassa Valtellina. Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro. Piemonte: Valle Tanaro. Puglia: Salento, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Adriatica. Sicilia: Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Centro-Settentrionale, versante tirrenico. Toscana: Serchio-Costa, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Reno, Serchio-Lucca, Versilia, Ombrone Gr-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Etruria. Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento. Umbria: Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Medio Tevere, Alto Tevere, Chiascio – Topino. Veneto: Piave pedemontano, Adige-Garda e monti Lessini, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna. (Fonte:protezionecivile.gov.it)

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Per tutti i dettagli ovviamente vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo tra l’altro anche ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: