Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 17 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Ondata di calore con temperature in aumento nei prossimi giorni, ma un BREAK TEMPORALESCO è in arrivo, ecco quando

METEO ITALIA - Prima caldo con l'Anticiclone afro-azzorriano, poi arrivano le correnti atlantiche, ecco quando

Shelf cloud, immagine di repertorio fonte Wikimedia Commons.
1 di 4
  • L’Anticiclone riporta l’estate in Italia

    Un esteso promontorio anticiclonico questa volta di matrice afro-azzorriana che si erge dalle regioni africane nord-occidentali interessa il Mediterraneo centro-orientale estendendosi fino alla Russia europea, dove i prossimi giorni sono previsti picchi di temperature alla quota di 850hPa (circa 1500 metri) fino a +18°C, valore decisamente sopra la media per quelle zone. Valori simili si registrano nella giornata odierna anche in Italia, con caldo di qualche grado sopra la media del periodo, ma comunque accettabile, con condizioni di tempo stabile e asciutto su tutto lo stivale.

    Martedì 20 l’apice del caldo

    L’apice di quest’ondata di calore è prevista per il giorno di martedì 20 agosto, anche se dalle ultime emissioni alcune località del centro potranno misurare temperature molto simili a martedì già nella giornata di domani lunedì 19. Martedì dovrebbe restare il giorno più caldo tuttavia, con picchi termici alla solita quota di riferimento di 850hPa fino a +20°C, con effetti al suolo differenti a seconda dell’orografia. Sarà più caldo nelle pianure interne delle regioni centrali tirreniche dove si potranno tornare a raggiungere i +36 o anche +37°C, così come in Umbria e zone interne della Campania e del foggiano.

    Successivamente calo termico e break temporalesco per il prossimo week-end

    Secondo le ultime uscite dei modelli, il prossimo fine settimana potrebbe vedere un peggioramento meteo sull’Italia.

    A partire dalla giornata di mercoledì 21 l’Anticiclone dovrebbe mollare un po’ la presa con temperature in leggera flessione, ma la cupola anticiclonica resisterà ancora almeno fino a venerdì 23, quando è previsto un primo cedimento con delle infiltrazioni di aria più fresca e instabile proveniente dall’Atlantico. Ciò causerà un abbassamento dei geopotenziali, che sarà responsabile dello sviluppo pomeridiano dei temporali convettivi, anche intensi, lungo la dorsale appenninica. Questi temporali potrebbero sconfinare anche nelle aree meno interne delle regioni centro-meridionali, a rischio l’interessamento della città di Roma.

  • A partire da domani arrivano i temporali sulle Alpi

    Proprio quasi in concomitanza con l’arrivo del picco del caldo per quanto riguarda la maggior parte delle città italiane, in special modo del centro-sud, arrivano invece i temporali sulle Alpi, grazie ad un abbassamento di latitudine del getto atlantico che in queste ore sta interessando l’Europa centrale. I temporali saranno di stampo prettamente convettivo e vedranno dunque la loro formazione nel corso delle ore pomeridiane, con qualche disturbo nuvoloso, sulle pianure circostanti. A partire da martedì 20, non è detto che queste condizioni di instabilità si facciano più spiccate, con i temporali che potrebbero andare ad interessare le città di Milano e Torino, con estremi termici giornalieri che risulteranno comunque estivi.

  • Bel tempo sull’Appennino fino ad almeno venerdì

    Anche lungo la dorsale appenninica il tempo di questi giorni sarà asciutto e tendenzialmente buono, a parte qualche annuvolamento più consistente durante il pomeriggio, che tuttavia non dovrebbe portare a precipitazioni. Temperature estive anche qui, nella notte molto fresco. In attesa di un peggioramento che potrebbe interessare in primis l’Appennino dalla giornata di venerdì 23, come scritto precedentemente.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sulla Lombardia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: