Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 6 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – passaggio perturbato per SAN VALENTINO con piogge, temporali e neve

METEO: freddo e neve resteranno lontani dall'Italia? Confermato intanto il peggioramento di San Valentino con piogge e temporali

Muro contro muro tra le correnti polari e l'Anticiclone per San Valentino
Muro contro muro tra le correnti polari e l'Anticiclone per San Valentino
1 di 4
  • Gennaio 2020 chiude come il più caldo di sempre in Europa, inverno assente ovunque

    Anomalie positive anche nell’ordine di 6-8 gradi sono state rilevate nel mese di gennaio 2020 che è risultato infatti il più caldo di sempre sull’Europa. La causa principale è da attribuirsi all’attività estremamente frenetica del vortice polare che ha portato gli anticicloni di origine sub-tropicale ad espandersi sul vecchio continente, a volte decisamente molto a nord! Secondo i dati di Copernicus Climate Change Service il mese di gennaio 2020 è stato il più caldo da quando si effettuano le misurazioni con uno scarto di 3,1 gradi rispetto alla media 1981-2010. Grandi assenti le piogge ma anche la neve sulle città del nord Europa, non era infatti mai accaduto che città come Stoccolma e Helsinki chiudessero gennaio senza accumuli nevosi.

    Tese correnti occidentali sull’Europa, condizioni meteo in prevalenza stabili in Italia

    Situazione sinottica all’inizio di questa nuova settimana che vede fronteggiarsi una vasta e profonda circolazione depressionaria alla latitudini più alte e un robusto campo di alta pressione tra Azzorre, Penisola Iberica e Mediterraneo occidentale. La prima raggiunge valori minimi fino a 945 hPa sulla Scandinavia mentre l’alta pressione raggiunge i 1030 hPa. Questo forte gradiente barico porta un teso flusso di correnti occidentali a scorrere sull’Europa centrale. Più ai margini l’Italia che vedrà condizioni meteo stabili almeno fino a metà settimana con solo nuvolosità in transito.

    Ultimi aggiornamenti riguardo la tendenza meteo per San Valentino

    Ultimi aggiornamenti riguardo la tendenza meteo per San Valentino

    Peggioramento meteo di San Valentino per il modello americano

    Nella seconda parte della settimana una maggiore ondulazione del getto potrebbe portare una rapida perturbazione a transitare sul Mediterraneo centrale, con conseguente peggioramento meteo per l’Italia. Il modello americano GFS conferma anche questa mattina tale ipotesi mostrando il passaggio tra il 13 e il 14 di febbraio. Si tratterebbe di una veloce fase di maltempo con fenomeni più intensi sulle regioni di Nord-Est e poi medio-basso Adriatico. L’aria in ingresso dovrebbe anche apportare un lieve calo delle temperature ma con valori comunque in media o poco sopra.

  • Modello europeo che conferma l’anticiclone ma dubbi sul peggioramento meteo

    Anche il modello europeo ECMWF conferma un vortice polare compatto e un teso flusso di correnti occidentali per i prossimi giorni sull’Europa. Praticamente cancellato invece il passaggio instabile per la giornata di San Valentino con condizioni meteo che potrebbero presentarsi localmente in peggioramento solo al Nord. Anticiclone in rinforzo a seguire con weekend praticamente primaverile per il modello europeo. Solo sul lungo periodo un peggioramento meteo potrebbe giungere sull’Italia a causa dell’arrivo di una perturbazione atlantica.

  • Ancora primavera dopo la metà di febbraio, ecco un nuovo super anticiclone

    L’ultimo aggiornamento del modello GFS mostra anche sul lungo periodo un vortice polare compatto e una forte ingerenza degli anticicloni verso il Mediterraneo. Ecco infatti intorno al 17 del mese una nuova espansione di un robusto campo di alta pressione con geopotenziali quasi estivi su Penisola Iberica e Mediterraneo occidentale. Se confermato si tratterebbe dell’ennesima fase meteo primaverile con temperature che salirebbero sopra la media anche di 8-10 gradi probabilmente raggiungendo anche punte massime superiori ai +20 su alcune regioni.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: