Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 11 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – PEGGIORAMENTO INVERNALE al via, forte MALTEMPO in atto con PIOGGE e NEVICATE, ecco l’evoluzione delle prossime ore

METEO - Prima PERTURBAZIONE del 2020 al via, forte MALTEMPO con PIOGGE e NEVICATE a QUOTE MEDIO-BASSE, vediamo l'evoluzione meteo delle prossime ore in ITALIA

Neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 3
  • Primo peggioramento del 2020 al via

    Il primo peggioramento del 2020 si è fatto un po’ attendere, ma alla fine è arrivato a partire già dalla serata di ieri sulle regioni nordoccidentali. L’ondata di maltempo che sta attualmente flagellando l’Italia è causata dall’arrivo di una saccatura di origine polare marittima in discesa dai quadranti nordoccidentali, che affonderà nel cuore del Mediterraneo. La saccatura in questione sarebbe dominata da un vasto centro di bassa pressione presente tra le Isole Britanniche e l’Islanda e che segna un minimo depressionario di circa 980hPa.

    Forte maltempo al nord Italia, acquazzoni anche sul versante tirrenico centrale

    Dopo le forti piogge e locali nubifragi che hanno colpito in special modo il genovese orientale al confine con lo spezzino, nel corso della nottata e della mattinata odierna il maltempo si è esteso sulle regioni settentrionali quali Lombardia, Triveneto ed Emilia Romagna. In quest’ultima in particolare i fenomeni risultano a tratti anche molto intensi, con accumuli previsti generalmente moderati.

    Neve a quote medio-basse al nord

    Maltempo in Italia e quote neve generalmente tra i 600 e i 900 metri al sud, tra i 1100 e i 1200 metri sull’Appennino centrale.

    Per quanto riguarda la mattinata odierna nevicate si stanno abbattendo sulle regioni settentrionali a quote medio-basse. La quota neve più bassa attualmente si registra su Alpi e Prealpi trentine dove si attesta intorno ai 400/500 metri, ma la quota risulta piuttosto bassa anche nelle aree emiliane nel corso di questa mattina, intorno ai 600/700 metri. Più alta invece è la quota neve sull’Appennino centrale e intorno ai 1000/1100 metri.

  • Prossime ore residuo maltempo sul versante tirrenico centrale, piogge su basso Tirreno e nordest

    Nel corso di questo pomeriggio avremo residue piogge lungo il versante centrale tirrenico con la cessazione delle stesse entro la sera. Spostamento del maltempo dunque verso meridione, che colpirà le aree tirreniche meridionali, con acquazzoni più intensi previsti tra il salernitano e l’alta Calabria tirrenica. Possibili nevicate sulla Sila intorno ai 1100 metri, mentre al nordest la quota neve in serata sarà nettamente più bassa fino a raggiungere i 500/600 metri sul Veneto meridionale.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: