Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 27 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – PIOGGE stanno ancora colpendo l’ITALIA, ecco l’evoluzione delle prossime ore

METEO - PIOGGE sparse stanno ancora colpendo le ISOLE MAGGIORI, nelle prossime ore atteso altro MALTEMPO, ecco l'evoluzione attesa in ITALIA

Piogge sparse sulle Isole Maggiori.
1 di 3
  • Mattinata pungente quella odierna

    La giornata odierna si è aperta in tutta Italia con temperature tutt’altro che primaverili, anzi: il freddo che si è percepito nel corso della mattinata di oggi, è stato particolarmente pungete in molte regioni soprattutto del centro-nord, dove le minime in moltissimi casi si sono avvicinati agli 0°C. Questo nonostante la saccatura di origine artico continentale sia ormai in ritirata verso i quadranti orientali, esaurendo qualsiasi tipo di effetto sulla nostra Penisola entro la giornata di domani.

    Qualche nota di maltempo sulle Isole Maggiori

    In queste ore un’area di bassa pressione presente sul Nordafrica, non solo non permette all’Alta pressione di recuperare il controllo del Mediterraneo in tempi brevi, ma apporta anche del maltempo in alcune regioni italiane quali le Isole Maggiori. I fenomeni qui appaiono tuttavia sparsi e di debole o al più moderata intensità, proprio come gli accumuli che essi entro fine giornata scaturiranno sul territorio.

    Altrove asciutto e anche piuttosto soleggiato

    Nonostante non sia attivo un vero e proprio campo barico di Alta pressione sulla nostra Penisola, sul resto del Paese le condizioni meteo si mantengono decisamente e anche visibilmente stabili: da questa mattina infatti, soprattutto al centro-nord, persistono condizioni di cielo sereno o al più poco nuvoloso, con il sole nettamente protagonista di giornata sull’Italia nonostante le temperature siano piuttosto rigide per il periodo.

  • Nelle prossime ore precipitazioni in esaurimento sulla Sardegna, instabilità residua sul trapanese

    Nelle prossime ore della giornata le precipitazioni andranno ad esaurirsi sulla regione sarda, ma l’instabilità sarà in grado ancora di colpire qualche zona siciliana, in particolar modo il trapanese. Tuttavia, anche in questo caso, i fenomeni risulteranno piuttosto deboli o di moderata intensità e comunque piuttosto rapidi, tali da apportare al suolo un accumulo blando se non addirittura del tutto assente.

  • Rimane stabile sul resto d’Italia, con temperature in lieve aumento

    Nonostante manchi il calore apportato da un regime di Alta pressione sulla nostra Penisola, le temperature sull’Italia tenderanno lievemente ad aumentare rispetto alla serata di ieri, grazie all’allontanamento del freddo artico continentale nella modalità precedentemente enunciata. Il rialzo non sarà ancora pienamente percettibile al tatto umano, ma comunque riscontrabile per via strumentale. Nelle regioni peninsulari comunque il tempo rimarrà stabile e asciutto anche nel corso della serata.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: