Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 16 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Puglia nel mirino di un’IMPONENTE INVASIONE di coccinelle, ecco le possibili cause

METEO - Un'INVASIONE di coccinelle sta interessando varie zone della Puglia e in particolar modo il foggiano e il barese, ecco le possibili cause

Coccinelle, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 2
  • Fase di maltempo insistente al centro-nord, più asciutto al sud

    Questo inizio di giugno sta trascorrendo all’insegna di una fase di maltempo piuttosto acuta ed insistente sulle regioni del centro-nord, grazie ai frequenti affondi perturbati di matrice nordatlantica in arrivo proprio dalle latitudini più settentrionali. Ne deriva che il sud non solo ne rimane maggiormente al riparo (nonostante vi siano comunque isolati fronti perturbati che assumono talvolta anche carattere sparso soprattutto lungo sul sud peninsulare), ma talvolta la deriva troppo occidentale delle perturbazioni causa un richiamo di aria più calda di matrice sub-tropicale sulle regioni meridionali e in particolar modo sul basso versante adriatico, con il conseguente aumento delle temperature.

    Proliferano le coccinelle, nel mirino la Puglia: prima Foggia e poi Bari

    Tali condizioni climatiche sono generalmente favorevoli al proliferare di determinati insetti. Nel caso specifico della giornata odierna, stando a quanto riporta il sito “borderline24.com” sembrerebbe che la Puglia abbia registrato una nuova invasione di coccinelle questa volta nel barese, dopo che nei passati giorni (nel passato weekend) un fenomeno simile aveva interessato il foggiano. Tuttavia ciò che si pensa è che non siano le sole condizioni climatiche ad aver favorito il proliferare di tali insetti, ma subentri anche un altro fattore, come vedremo nel prossimo paragrafo.

    Nessun danno, ma l’episodio merita un approfondimento

    Ovviamente il fenomeno non ha provocato danni ai raccolti in quanto le coccinelle a differenza del potenziale distruttivo delle locuste, non si non divorano tutto ciò che trovano di commestibile. Anzi, molti contadini hanno trovato in quest’invasione una nota di speranza e positività, il cui significato è contenuto proprio dall’insetto della coccinella nella simbologia. Si pensa che tale fenomeno (che rimane piuttosto inusuale) non sia causato dalle sole condizioni climatiche favorevoli, ma anche dal periodo di lockdown alla quale la regione e l’Italia e intera sono stati sottoposti per l’emergenza al covid-19. La quarantena dell’essere umano avrebbe dato maggiore spazio difatti agli animali di proliferare più in tranquillità.

  • Si può utilizzare il mentolo per allontanare le coccinelle

    Sebbene il fenomeno in sé non desti particolare danno o disagio all’uomo, può comunque risultare sgradevole per qualche persona trovarsi piccole macchie di colore giallo per le strade: per fronteggiare questo piccolo “inconveniente” visivo è stato dunque utilizzato da alcuni giardinieri e contadini del semplice mentolo, che è in grado di allontanare le coccinelle in maniera “pacifica” e senza arrecarle danno alcuno.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: