Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 22 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Secondo il modello ECMWF arriva in ITALIA l’AUTUNNO. Ecco quando

METEO ITALIA - ECMWF aggiorna e lancia l'Italia in Autunno dal giorno 26 in poi.

Wall cloud, immagine di repertorio fonte Wikipedia.
1 di 4
  • L’Anticiclone torna a risalire sul Mediterraneo

    Dopo che negli ultimi giorni le correnti più fresche di matrice atlantica non solo hanno riportato le temperature nella media del periodo, ma hanno anche apportato maltempo a tratti anche severo sulle regioni settentrionali e in parte di quelle centrali (soprattutto di sponda adriatica), ecco che l’Anticiclone di matrice afro-azzorriana torna ad estendersi verso nord. Una situazione simile vede l’abbandono delle suddette correnti in spostamento verso nord-est grazie alla spinta dell’Alta pressione, che porterà le temperature nuovamente sopra la media del periodo con condizioni di tempo generalmente stabili.

    Domani sole e temperature in aumento in tutta Italia

    Nella giornata di domani il tempo è visto in generale miglioramento, in quanto si completerà il definitivo abbandono delle correnti atlantiche prima menzionate. Ciò porterà anche ad un aumento generale delle temperature che torneranno lievemente sopra la media del periodo in tutto il Paese. Qualche annuvolamento più massiccio potrebbe verificarsi sui rilievi montuosi alpini e appenninici, senza però apportare precipitazioni, se non brevi ed estremamente locali.

    Possibile pesante break dal 26 agosto in poi

    Possibile deciso break estivo per il 26 agosto secondo il modello ECMWF.

    L’ultima emissione del modello europeo ECMWF (quella pomeridiana) sembrerebbe confermare almeno parzialmente la tendenza al forte maltempo di stampo autunnale che già lo stesso modello vedeva con l’emissione mattutina odierna, dal giorno 26 agosto in poi. In particolare, se stamattina vedeva una profonda saccatura colpire l’Italia, ora vede l’isolamento di una goccia fredda posizionarsi sulla Francia, con forte maltempo anche nel nostro Paese, specialmente sulle regioni centro-settentrionali. Qualora l’evoluzione meteo dovesse venir confermata, potrebbero verificarsi anche intense grandinate e un drastico calo termico.

  • Prima ancora del 26, c’è un altro break “minoritario”

    Andando leggermente a ritroso di qualche giorno, c’è un’altra possibile ipotesi di maltempo per il week-end che va dal 23 al 25 agosto, supportata anche dal modello europeo ECMWF, ma che però ha continuamente depotenziato nel corso delle ultime emissioni. Infatti, il maltempo potrebbe risultare relegato a poche regioni di Italia, ma potrebbe apportare comunque una leggera flessione delle temperature in tutto il Paese.

  • Anche il modello americano GFS Legacy supporta ECMWF

    Per quanto possa ancora valere, anche il modello americano GFS Legacy (che non sarebbe altro che la vecchia versione dell’attuale GFS) supporta, anche se in maniera diversa, l’ipotesi di maltempo autunnale dal giorno 26 agosto. GFS Legacy però, nel suo aggiornamento pomeridiano vede un deciso affondo di una profonda saccatura di matrice nord-atlantica, che va a colpire direttamente l’Italia, con grandinate sparse e un deciso calo termico su tutto il Paese.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sulla Lombardia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.