Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 17 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – sferzata fredda in vista? Ecco quando potremmo avere un sensibile calo delle temperature

METEO: il freddo latita sul Mediterraneo ma stando agli ultimi aggiornamenti dei modelli potrebbe arrivare presto

Prima vera irruzione fredda per fine mese? - needpix.com
Prima vera irruzione fredda per fine mese? - needpix.com
1 di 4
  • Si attenua il maltempo sull’Italia

    Giornata di ieri che ha visto condizioni meteo perturbate sul nord-ovest d’Italia dove temporali e nubifragi hanno insistito per molte ore causando danni e disagi. E’ il caso per esempio della Liguria dove dal primo pomeriggio la formazione di un temporale autorigenerante ha flagellato la città di Genova con abbondanti precipitazioni che si sono protratte fino in serata. Nella giornata odierna avremo un temporaneo miglioramento delle condizioni meteo. Nei prossimi giorni infatti il vortice depressionario, attualmente presente sulla Penisola Iberica, si muoverà verso est portando piogge e temporali su molte regioni in Italia.

    Freddo in arrivo entro fine mese?

    Volendo dare uno sguardo sul lungo periodo non possiamo non domandarci quando arriverà il vero freddo anche sul Mediterraneo. Stando alle ultime uscite dei modelli qualche timido segnale in tale direzione inizia ad arrivare per il periodo tra gli ultimi giorni di ottobre e i primi di novembre. Sia il modello GFS che ECWMF nel corso degli ultimi run hanno mostrato l’ipotesi di questa sferzata fredda da Nord verso Sud con un sensibile calo delle temperature e anche neve fino a quote medio-basse. Il tutto dovrebbe realizzarsi grazie alla risalita dell’anticiclone delle Azzorre verso il nord Atlantico. Aria fredda dai quadranti settentrionali o nord-orientali dunque con target principale del peggioramento meteo che dovrebbe essere comunque la Penisola Balcanica.

    Ipotesi GFS per la fine del mese

    Ipotesi GFS per la fine del mese

    Intanto tornano temporali e nubifragi

    Ultimo aggiornamento del modello GFS che conferma un nuovo peggioramento meteo tra Giovedì e Venerdì a causa dell’avvicinamento del vortice di bassa pressione dalle Baleari. Giovedì 24 il maltempo tornerebbe ad interessare le regioni di Nord-Ovest con fenomeni anche intensi su Liguria e Piemonte. Peggioramento che interesserebbe anche Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio con temporali localmente anche a carattere di nubifragio specie sull’Isola. Maltempo nella giornata di Venerdì sul basso Tirreno con piogge e temporali più intensi su Sardegna, Sicilia e Calabria. Rapido miglioramento meteo a seguire con possibile ottobrata per l’ultimo weekend del mese.

  • Meteo weekend: torna il sole e il caldo

    Ultimo weekend di ottobre che probabilmente vedrà di nuovo protagonista l’anticiclone con ennesima ottobrata per l’Italia. La goccia fredda dovrebbe infatti spostarsi verso la Tunisia andando pian piano in riassorbimento. Tra Penisola Iberica, Mediterraneo centrale e Balcani dovrebbe così prendere forza un campo di alta pressione con valori al suolo fino a 1020 hPa. Questo dovrebbe bastare per garantire condizioni meteo in prevalenza stabili nel weekend specie sulle regioni del Centro-Nord. Qualche disturbo potremmo ancora trovarlo all’estremo Sud ed in particolare sulla Sicilia. Temperature in aumento con valori fino a 4 gradi al di sopra delle medie del periodo.

  • Novembre 2019, prima tendenza meteo

    Ancora impossibile fare una previsione meteo in senso stretto per il mese di novembre ma proviamo comunque con le ultime uscite dei modelli stagionali ad elaborare una prima tendenza. Il mese di novembre, ultimo della stagione autunnale, è generalmente tra i più piovosi dell’anno. Durante l’ultima parte dell’autunno inoltre le temperature si abbassano notevolmente con le prime nevicate anche a bassa quota. Non ci sono però indizi confortanti in tale direzione da parte del modello ECMWF. Il mese di novembre potrebbe infatti vedere condizioni meteo per lo più stabili sull’Italia grazie ad un vasto anticiclone tra Mediterraneo ed Europa centrale, è qui infatti che sono previste le anomale di geopotenziale positive maggiori. Ovviamente piogge e temperature risentiranno di questa configurazione a larga scala per molto tempo.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: