Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 15 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – STOP all’ESTATE, perturbazione in ITALIA con CROLLO TERMICO, ma la NEVE cadrà? Entriamo nei dettagli

METEO - Forte PEGGIORAMENTO in arrivo sul nostro Paese, crollo termico al suolo, ma niente neve, ecco perché

Anomalie termiche alla quota di 850hPa
1 di 4
  • Si interrompe la fase di stabilità apportata dall’Anticiclone delle Azzorre

    La lunga fase di stabilità apportata in Italia ad opera dell’Anticiclone azzorriano si interrompe a partire dalla giornata odierna, almeno sulle regioni settentrionali italiane, grazie al ritorno nel nostro Paese dello scorrimento di correnti instabili e più fresche provenienti da una vasta saccatura presente sui Paesi europei orientali. Queste correnti hanno portato e continueranno a farlo un’ondata di intenso maltempo sulle regioni del nord Italia, in successiva estensione, come vedremo, anche nel resto dello stivale, con crollo delle temperature

    Ancora buono al centro-sud

    Resta buono il tempo sulle regioni centro-meridionali dove perdurano ancora gli effetti apportati dall’Anticiclone delle Azzorre che fino ad oggi aveva caratterizzato il clima anche delle regioni settentrionali. I cieli al centro-sud appaiono infatti in prevalenza soleggiati o poco nuvolosi, anche se non è mancato un calo delle temperature persino in queste zone, grazie allo scorrimento comunque di aria più fresca in Italia. Tuttavia queste condizioni di relativa stabilità al centro-sud dureranno ancora per poco tempo, come vedremo nei paragrafi a seguire.

    Arriva il fronte freddo in nottata, temperature giù ecco fino a quanto

    Peggioramento meteo in Italia con il transito di un rapido fronte che porterà aria più fredda e temporali nel nostro Paese.

    Nella nottata odierna arriverà il fronte freddo in discesa da nord/nord-ovest anche sulle regioni centrali e in quelle meridionali entro la giornata di domani, con conseguente calo termico in tutto il Paese. Il calo sarà più marcato nelle zone interessate dalle intense precipitazioni: in effetti, se prendiamo in considerazione le temperature alla quota di 850hPa (circa 1400 metri), non si nota un sottomedia così marcato, ed anzi in molte zone le temperature rimangono sulla media del periodo. Il freddo al suolo sarà riversato dalle precipitazioni, ma ad alte quote rimane piuttosto mite e si spiega così l’assenza di neve sulle Alpi.

  • Niente nevicate sulle Alpi, se non a quote superiore ai 3500 metri

    A differenza del peggioramento che coinvolse l’Italia nemmeno una decina di giorni fa, questo peggioramento passerà senza colpo ferire sotto il punto di vista delle nevicate, non solo per l’assenza di precipitazioni forti e durature, ma anche per una questione puramente termica. Le temperature, come abbiamo visto, rimangono piuttosto elevate ad alte quote, il che, mettendo pure per ipotesi ci fossero le precipitazioni, farebbe cadere la neve a quote stellari, superiori ai 3500 metri.

  • Il maltempo coinvolgerà anche il centro-sud domani

    A partire già dalle prime ore della prossima nottata, il maltempo raggiungerà le regioni centrali e colpirà in maniera intensa soprattutto le aree comprese tra l’alto Lazio e la bassa Toscana, con forti temporali e localmente anche a carattere di nubifragio. Nel corso della mattinata di domani giovedì 19 settembre, il fronte freddo scenderà verso sud/sud-est interessando anche le regioni meridionali, con il maltempo che colpirà in maniera più intensa i settori interni della Puglia. Il calo termico sarà apprezzabile e sensibile in tutto il centro-sud soprattutto nella giornata di domani, dopo un primo calo riscontrato quest’oggi.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sulla Lombardia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: