Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 6 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – TRENO di PERTURBAZIONI POLARI in arrivo con PIOGGE e NEVICATE, i dettagli

METEO - Il VORTICE POLARE sembra subire frequenti disturbi nel corso dei prossimi giorni, con un TRENO di PERTURBAZIONI in arrivo in ITALIA nella prima decade di MARZO, i dettagli

Neve e maltempo ad oltranza anche nella prima decade di marzo
1 di 2
  • Fase meteo nettamente più dinamica in Italia quest’oggi

    Dopo la mitezza fuori stagione che ha coinvolto l’Italia nei passati giorni, con temperature che hanno diffusamente raggiunto i +20°C fino a sfiorare i +24°C sulla Sardegna orientale, si apre ora una fase nettamente più dinamica sulla nostra Penisola con l’ingresso di numerosi fronti polari capaci di riportare quantomeno la neve sulle montagne, vera assente di questo inverno. Già nella giornata odierna una perturbazione ha impattato il Bel Paese portando il maltempo soprattutto sulle regioni centrali, ora in transizione verso meridione.

    Residuo maltempo su Puglia e alcune regioni centrali domani

    Per quanto riguarda la giornata di domani giovedì 27 febbraio nonostante lo spostamento della perturbazione verso oriente, il maltempo continuerà ad interessare la nostra Penisola, colpendo nella mattina la Puglia accompagnato anche da raffiche di vento oltre i 100km/h. Nel corso del pomeriggio il progressivo allontanamento della perturbazione favorirà il ritorno dei venti dai quadranti sudoccidentali sul versante tirrenico, i quali unitamente ad una circolazione instabile che risiede ancora nel Mediterraneo, saranno responsabili del fenomeno dello stau: nuovo maltempo dunque sulle aree pedemontane dell’alta Toscana in serata in estensione verso il Lazio interno nella tarda sera, con fenomeni localmente anche intensi e neve intorno ai 1100/1200 metri.

    Si sblocca l’inverno, ma lo fa in primavera meteorologica

    Possibile treno di perturbazioni per la prima decade di marzo, con frequenti piogge e grandinate in pianura e neve in montagna.

    Per quanto riguarda l’evoluzione meteo futura, l’inverno sembra finalmente sbloccarsi, ma quando ormai sarà già primavera meteorologica. Essa entrerà infatti in vigore nella giornata di domenica 1° marzo e proprio in concomitanza di tale data una nuova perturbazione di origine polare marittima, dopo quella attuale, affonderà sulla nostra Penisola causando un’ondata di maltempo che, stando alle attuali emissioni modellistiche dei principali centri di calcolo, dovrebbe interessare soprattutto il centro-nord, con neve a quote medio-basse sulle Alpi.

  • Possibile treno di perturbazioni con piogge e grandinate in pianura e neve in montagna

    Una prima decade di marzo e quindi di primavera meteorologica che potrebbe fare più dell’intero inverno meteorologico, condizionato nella sua totalità da un vortice polare compatto e accentrato nella propria sede naturale, con frequenti rimonte anticicloniche sulla nostra Penisola. Stando alle ultime emissioni modellistiche dei principali centri di calcolo si va infatti delineando una prima decade del mese di marzo piuttosto perturbata, con frequenti affondi polari che causerebbero piogge e grandinate con possibili temporali in pianura e nevicate a più riprese su Alpi e Appennini.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: