Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 14 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

Meteo: URAGANO LORENZO passa sulle Azzorre, ora si dirige verso l’EUROPA continentale

di

L'uragano Lorenzo si dirige verso Irlanda e Regno Unito, dove dovrebbe arrivare come ciclone post-tropicale già giovedì 3 ottobre.

Meteo: URAGANO LORENZO passa sulle Azzorre, ora si dirige verso l’EUROPA continentale
Dopo le Azzorre è la volta dell'Europa continentale a trovarsi sulla traiettoria del'uragano Lorenza: dove andrà la tempesta? Fonte: nhc.noaa.gov
1 di 4
  • Azzorre raggiunte dall’uragano Lorenzo questa notte

    Come da previsione, l’avamposto dell’Europa nell’Atlantico è stato raggiunto proprio questa notte dall’uragano Lorenzo, uno dei più forti ad essersi mai abbattuto sulle Azzorre. Quella che normalmente è la sede di un vasto anticiclone infatti, è stata sferzata da venti che hanno raggiunto i 160 km/h così come da onde di tempesta che hanno invaso le zone più prossime alla costa e mareggiate con onde alte fino a 15 metri. L’occhio dell’uragano, classificato come categoria 2 su un massimo di 5, è transitato a pochi chilometri dalla più occidentale della Azzorre, l’isola di Flores, ma tutto l’arcipelago è stato interessato dagli effetti della tempesta, essendo le dimensioni di Lorenzo piuttosto ragguardevoli. I suoi venti tali da classificarlo come uragano (ovvero vento oltre i 120 km/h) si estendono fino a 240 km dal centro, mentre quelli di tempesta (ovvero superiori a 63 km/h) si estendono per un totale di 630 km.

    Dopo le Azzorre, ora è la volta dell’Europa continentale

    Dopo aver sfiorato con il suo occhio Flores, ora Lorenzo si trova a circa 355 km a Nord-Nord Est dell’isola. Si sta muovendo molto rapidamente verso i quadranti nord orientali a circa 70 km/h, spostandosi quindi verso le Isole Britanniche. La tempesta è classificata ancora come uragano di categoria 1, con venti medi fino a circa 150 km/h e raffiche maggiori: il suo arrivo sull’Irlanda è previsto già nel pomeriggio di giovedì 3 ottobre, dove dovrebbe toccare terra come potente ciclone post-tropicale. Infatti è difficile che Lorenzo possa mantenere le sue caratteristiche tropicali fino a raggiungere l’Irlanda, venendo a contatto con il flusso atlantico: si trasferebbe così in una potente tempesta ma senza i connotati che distinguono gli uragani dalle perturbazioni che arrivano alle nostre latitudini.

    Allerta su Irlanda e Regno Unito per l’arrivo di Lorenzo

    Isole Britanniche nel mirino dell’uragano Lorenzo, atteso sull’Irlanda già per giovedì sera come ciclone post-tropicale. Fonte: nhc.noaa.gov

    Nelle prossime 48 ore non sono previsti sostanziali indebolimenti della tempesta: è dunque probabile che Lorenzo possa raggiungere l’Irlanda con venti tipici di un uragano, classificato però, come spiegato in precedenza, come ciclone extra-tropicale. Una volta raggiunta l’Irlanda con venti oltre i 120 km/h, mareggiate e precipitazioni intense, Lorenzo dovrebbe muoversi verso l’Inghilterra, portando maltempo severo su tutta la zona centro meridionale del Regno Unito. A seguire è previsto, secondo le ultime uscite dei principali modelli meteo, che quello che rimarrà di Lorenzo si porti sull’Europa continentale, colpendo soprattutto Belgio e Paesi Bassi ma anche la Francia settentrionale, prima di dissiparsi già nel weekend.

  • Uragano Lorenzo, nuovi record scritti nell’Atlantico

    Lorenzo si è formato lo scorso 23 settembre al largo delle coste africane e da allora ha acquistato sempre più potenza fino a raggiungere la categoria 5 sulla scala Saffir Simpson. Si tratta di un nuovo record per quello che riguarda l’Atlantico, perché mai un uragano così potente aveva solcato le acque dell’oceano centrale. I suoi venti medi hanno mantenuto velocità attorno a 260 km/h, ma le raffiche stimate sono state ancora più alte: si tratta anche dell’uragano categoria 5 più vicino di sempre all’Europa.

  • Uragani in Europa, è possibile?

    Se parliamo delle Isole Azzorre, come detto in precedenza arcipelago portoghese e quindi europeo, l’Europa non è nuova all’arrivo di uragani più o meno potenti. In particolare le isole sono state colpite, nella loro storia recente, da ben 14 tempeste: sono stati 5 gli uragani di categoria 1 ad aver interessato la zona, mentre il più potente è stato un categoria 3, Ophelia, nel 2017. Possono però gli uragani, nel senso stretto della parola, arrivare fin sull’Europa continentale? E’ molto difficile che un sistema conservi le sue caratteristiche tropicali una volta venuto in contatto con il flusso delle medie latitudini, quindi le tempeste che raggiungono il vecchio continente sono spesso cicloni extra-tropicali. L’unico uragano che potrebbe aver raggiunto l’Europa potrebbe essere stato Debbie, che nel 1961 colpì l’Irlanda: non ci sono comunque notizie sufficienti per sapere con certezza se la tempesta ha compiuto landfall proprio come uragano.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione di questo sistema nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia