Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 20 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – WEEKEND in compagnia di ACQUAZZONI e TEMPORALI, l’ITALIA torna nelle FAUCI dell’AUTUNNO, vediamo le zone colpite

METEO WEEKEND - Saccatura ATLANTICA in affondo sul MEDITERRANEO occidentale, ACQUAZZONI e TEMPORALI in ITALIA, ecco dove

Maltempo, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 4
  • Oggi miglioramento generale del tempo in Italia

    La giornata di oggi ha visto un miglioramento netto delle condizioni meteo rispetto alla giornata di ieri soprattutto a partire dal pomeriggio, quando si è verificata la cessazione delle ultime piogge sui settori tirrenici meridionali. Si sono registrate schiarite anche ampie in tutto il Paese, con le temperature così in inevitabile nuova ripresa, dopo il brusco calo registrato con l’ondata di maltempo di ieri.

    Settimana all’insegna di un flusso umido perennemente attivo

    La settimana corrente, sebbene non sono previste fasi intense di maltempo almeno fino alla giornata di venerdì 18 ottobre, proseguirà comunque all’insegna di un flusso umido atlantico perennemente attivo alle alte quote. La nostra Penisola sarà infatti contesa tra l’Alta pressione e un flusso perturbato, come è prassi averlo nella stagione autunnale. Le perturbazioni non riescono ad affondare nel nostro Paese a causa della mancata spinta dell’Anticiclone delle Azzorre, rintanato nella sua sede a causa di una depressione extratropicale di 975hPa presente nel tratto di Oceano tra l’Islanda e le Isole Britanniche.

    Weekend con correnti instabili più prorompenti

    Maltempo in arrivo per il weekend ma l’Italia sarà solo in parte interessata da una vasta perturbazione atlantica.

    Nel corso del prossimo fine settimana invece queste correnti instabili provenienti dall’Atlantico potrebbero divenire più prorompenti sul nostro Paese, causando un’ondata di maltempo che però non riguarderebbe in generale tutto lo stivale, ma solamente (stando almeno alle emissioni modellistiche attuali) i settori italiani più occidentali, soprattutto delle regioni settentrionali. L’instabilità potrebbe essere accompagnato da un nuovo calo delle temperature, sensibile soprattutto nei valori massimi. Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa succederà.

  • Saccatura in affondo sul Mediterraneo occidentale

    Cosa determinerà il maltempo nel nostro Paese nel corso del prossimo weekend? La risposta è presto data: una vasta saccatura di origine nordatlantica attualmente presente in Francia tenterà l’affondo sulle aree più occidentali del Mediterraneo, creando una situazione di forte instabilità sulle Isole Baleari, ma anche sulla Sardegna e sui settori italiani occidentali. I rovesci che si verificheranno non saranno particolarmente intensi sul nostro Paese, tipici più di un Autunno vecchio stampo.

  • Asciutto sulle regioni centro-meridionali

    Come detto nel corso dei precedenti paragrafi, il maltempo non interesserà in modo generalizzato tutto il Paese, anzi, molti settori rimarranno all’asciutto. Tra questi troviamo sicuramente tutte le regioni adriatiche da nord a sud, e le regioni meridionali in generale. Da valutare un eventuale interessamento dei settori tirrenici centrali che attualmente sembrerebbero comunque esclusi dalle piogge e dai temporali. Le temperature in queste zone rimarranno pressoché stabili con fisiologiche oscillazioni.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: