NanoPress

MODELLI METEO del 21 Novembre 2018: finale di novembre con diverse fasi di maltempo

Pubblicato da Francesco Cibelli

Segnala
  • Ultima parte di novembre con maltempo, vediamo le ultime uscite dei modelli per l’inizio di dicembre.

    Diverse fasi di maltempo entro fine mese secondo le ultime uscite dei modelli

    Diverse fasi di maltempo entro fine mese secondo le ultime uscite dei modelli

    Piogge e temporali fino al weekend

    La circolazione depressionaria responsabile del maltempo dei giorni scorsi di sposta verso l’Atlantico. La sua influenza sull’Italia però non è ancora finita e le condizioni meteo nei prossimi giorni saranno a tratti ancora instabili o perturbate. Nella giornata di oggi vedrà il passaggio di un rapido impulso perturbato da ovest. Nuvolosità in aumento al Nord-Ovest e sulla Sardegna con piogge e acquazzoni sparsi. Fenomeni localmente più intensi sulla Liguria. Piogge e acquazzoni tra pomeriggio e sera anche sulle regioni tirreniche in particolare su Toscana, Lazio e Campania. Breve tregua attesa per domani poi nuovo peggioramento meteo da Venerdì a partire dalle regioni del Nord e del versante tirrenico.

    Diverse fasi di maltempo per il finale di novembre

    Ultimo weekend di novembre con condizioni meteo instabili sull’Italia, localmente anche perturbate. Lo spostamento della perturbazione porterà piogge e temporali al Nord-Est e sulle regioni del Centro-Sud. Temperature stazionarie o in lieve calo su valori comunque in linea o di poco superiori alle medie del periodo. Fin qui i modelli meteo sono abbastanza concordi mentre per il finale di novembre iniziano a divergere. Il modello americano GFS mostra un nuova fase di maltempo accompagnata da un calo delle temperature nella prima metà della settimana seguita poi da una rimonta dell’alta pressione proprio negli ultimi giorni del mese. Il modello europeo ECMWF mostra sempre una fase di maltempo ma con caratteristiche più invernali. Entrerebbe infatti aria più fredda da nord-est con neve sui rilievi ma a quote medio-basse.

  • Primi indizi sull’inizio di dicembre e dell’inverno meteorologico

    Con dicembre inizierà anche l’invero meteorologico 2018/2019. E’ sicuramente presto per una previsione meteo ma ecco cosa indicano i modelli nelle ultime corse. Per il modello GFS potremmo andare incontro ad un parziale ricompattamento del vortice polare troposferico con dunque una sua accelerazione. L’inizio di dicembre potrebbe vedere condizioni meteo perturbate ma non particolarmente fredde alternate a pausa anticicloniche grazie alta pressione delle Azzorre in rimonta da ovest. Anche il modelli ECMWF accenna ad un ricompattamento del vortice polare nei primi giorni di dicembre con dunque una serie di profonde depressioni alle alte latitudini al posto dell’attuale anticiclone. Trattandosi solo di una tendenza meteo sul lungo termine seguite sempre tutti prossimi aggiornamenti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter