Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 20 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

Nubifragio lampo e grandinata colpiscono la città: ci sono allagamenti, crolli e danni ingenti. Richiesto stato di calamità naturale. Le foto da Ragusa

Violento nubifragio a Ragusa, richiesto lo stato di Calamità dopo pioggia e grandine

Maltempo in Italia, nubifragi in Sicilia. Foto:Pixabay
1 di 4
  • Maltempo in parte d’Italia

    Nella giornata di oggi numerosi sono stati i temporali sull’Italia, in particolare al centro e al nord-est, dove non sono mancati episodi di forte intensità. Un fronte freddo sta transitando rapidamente sul territorio seguito da venti di Maestrale più secchi che favoriranno schiarite a cominciare dalle prossime ore. Al momento, si attardano i fenomeni sul versante Adriatico, dove si sono avuti locali nubifragi, soprattutto tra Marche, Abruzzo ma anche in Friuli Venezia Giulia.

    Isolati e violenti temporali anche al sud

    Fenomeni non sono mancati nemmeno al meridione, in particolare tra Calabria e Sicilia, dove nelle ultime 24 ore il maltempo ha picchiato duro. Adesso ci attendiamo un temporaneo miglioramento e nella giornata di domani avremo maggiori schiarite quasi ovunque, un cuneo anticiclonico garantirà infatti una tregua, in un contesto termico gradevole.

    Nubifragio a Ragusa

    Nubifragio nel ragusano, chicchi di grandine come sassi. Foto RagusaNews.com

    Come detto, anche il sud è stato duramente colpito e nelle ultime 24 ore il maltempo ha interessato molte province siciliane, in particolare quelle orientali. I disagi maggiori tra le province di Caltanissetta, Enna, Catania e Ragusa. Ad avere la peggio sembra essere stata però quella di Ragusa, dove si sono avuti danni e numerosi allagamenti, non solo a causa delle ultime piogge ma anche causa grandinata di qualche giorno fa. Come riportato da “sicilia.gazzettadelsud.it”, in molte zone è stata la grandine a fare molti danni, la situazione più critica nella parte bassa di via Archimede, dove alcune auto sono rimaste intrappolate. Inoltre, un muro di contenimento del parcheggio Colombardo ha ceduto improvvisamente.

  • Dichiarazione di stato di calamità

    Come si legge nel “corrierediragusa.it”, il sindaco di Ragusa Peppe Cassì ha avviato l’iter per ottenere la dichiarazione di stato di calamità naturale a seguito dei danni provocati dal forte maltempo. Il responsabile tecnico della protezione civile deve predisporre una relazione dei danni da sottoporre alla giunta, da approvare con delibera e inoltrare poi alla Regione. In caso di riconoscimento ci sarà la possibilità da parte dei cittadini di richiedere un rimborso parziale dei danni subiti.

  • Fenomeni sempre più violenti, ecco come fare fronte

    Non solo la città di Ragusa che negli ultimi giorni ha dovuto fronteggiare diversi acquazzoni e grandinate, ma anche altre province siciliane duramente colpite. Fenomeni che risultano sempre più frequenti e violenti e, come spiegato dal sindaco cittadino, a Ragusa si sta ragionando su un progetto di rimboschimento del territorio e del suo tessuto urbano con piani di architettura ambientale,

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Per tutti gli ulteriori dettagli, vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e anche per i prossimi giorni, sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: