Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 28 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

PREVISIONI METEO – Forti TEMPORALI e locali NUBIFRAGI sull’Italia, dettaglio delle ZONE COLPITE

PREVISIONI METEO - Forti TEMPORALI e locali NUBIFRAGI sull'Italia, cieli COPERTI sul resto del Paese

PREVISIONI METEO - Forti TEMPORALI e locali NUBIFRAGI sull'Italia, dettaglio delle ZONE COLPITE
fonte: Pixabay
1 di 4
  • Temporali, grandinate e raffiche di vento: per le estreme regioni meridionali torna il MALTEMPO intenso

    L’isolamento di un vortice freddo e instabile a Ovest della Sardegna, sta determinando condizioni di generale maltempo sulle isole maggiori. Dopo diverse settimane caratterizzate da clima stabile e asciutto, ecco che tornano piogge e temporali per la Sardegna e gli estremi settori meridionali. Come anche riportato nell’editoriale di ieri sera, la Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo valida per i medesimi settori ed in vigore per le prossime 24-36 ore. Si tratta, di fatto, di una fugace parentesi perturbata a fronte di un mese di gennaio che finora si è presentato piuttosto anomalo. Sia per la mancanza di freddo, sia per la mancanza di precipitazioni significative. Vediamo però le previsioni meteo di oggi.

    Nelle prossime ore dunque il maltempo continuerà ad interessare la Sardegna, specie i settori occidentali dove non si escludono locali nubifragi associati a grandinate, frequenti fulminazioni ed improvvise raffiche di vento. Lo stesso, seppur con fenomeni decisamente meno intensi, potrebbe avvenire lungo i settori ionici di Calabria meridionale e Sicilia. Già in queste ore i frame del radar mostrano piogge in intensificazione su catanese e siracusano.

    PREVISIONI METEO - Forti TEMPORALI e locali NUBIFRAGI sull'Italia, dettaglio delle ZONE COLPITEMolte nubi invece sul resto del Paese ma senza fenomeni significativi. Il tempo asciutto è determinato anche e soprattutto da un deciso aumento pressorio che sta avvenendo già in queste ore e che segnerà l’inizio di una nuova fase caratterizzata da bel tempo e schiarite che diverranno sempre più ampie con il passare dei giorni.

  • Dove nevicherà oggi ? Il focus delle nevicate

    Per quanto riguarda le nevicate che potranno verificarsi nelle prossime ore, qualche fiocco si affaccerà a quote prevalentemente collinari sulle Alpi occidentali e lungo l’arco appenninico marchigiano. Si tratterà tuttavia di fenomeni di debole entità, con la neve che si affaccerà intorno ai 4-600 metri. Nel corso del pomeriggio ed in serata le precipitazioni nevose tenderanno ad attenuarsi, lasciando così spazio al ritorno graduale del tempo asciutto. La neve cadrà anche sui monti della Sila a partire da circa 1100-1200 metri. Anche in questo caso gli accumuli al suolo previsti saranno decisamente di modesta entità.

  • Le temperature previste oggi, lunedì 20 gennaio 2020

    Le temperature, rispetto ai giorni scorsi, subiranno un generale aumento nei valori minimi. Questo specie nelle aree interne e nelle vallate sottostanti alle aree di montagna o di collina, dove nelle scorse settimane sono stati registrati dei valori decisamente più bassi causati dal fenomeno dell’inversione termica. Le massime tenderanno invece a diminuire anche nella giornata odierna per la presenza di una spessa copertura nuvolosa.

  • Per tutti i dettagli continuate a seguire gli aggiornamenti sul nostro sito web, dove approfondiremo nelle prossime ore la situazione meteorologica attesa sulle Isole maggiori. Daremo anche spazio a quello che l’inverno potrà riservarci nella parte finale del mese di gennaio e i primi giorni di febbraio.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: