Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 22 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, firmata la nuova ordinanza: ecco cosa cambia, tutti i dettagli

I Ministri Speranza e Giovannini aggiornano le regole anti Covid da seguire su treni, bus, taxi e altri mezzi: tutte le novità e come comportarsi

Coronavirus, firmata la nuova ordinanza: ecco cosa cambia, tutti i dettagli
Il ministro della Salute Roberto Speranza, Roma, 11 ottobre 2021. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI
1 di 2
  • Coronavirus, novità in arrivo riguardo i mezzi pubblici: nuove regole per passeggeri, conducenti e addetti al controllo. Tutti i dettagli

    Con il coronavirus che continua a circolare in Italia arrivano nuove regole per i trasporti: il Ministro della Salute Roberto Speranza e quello di Mobilità e Infrastrutture Enrico Giovannini, come riportato da Today.it, hanno firmato poche ore fa l’ordinanza che aggiorna le disposizioni a cui devono attenersi sia gli addetti ai trasporti e alla logistica che i passeggeri dei mezzi in questione. Norme che riguardano, ovviamente, anche il Green Pass e il controllo/esibizione della suddetta “certificazione verde” quando ci si trova in uno dei vari veicoli di trasporto pubblico. Vediamo di cosa si tratta.

    Le nuove regole sul Green Pass

    La prima novità riguarda i treni: secondo le nuove normative, presenti nel documento firmato dai Ministri Speranza e Giovannini, il Green Passa andrà esibito dai passeggeri prima di salire sul convoglio e non una volta a bordo. In ogni caso però qualora questo non fosse possibile, per motivi indipendenti dal pendolare, il controllo può essere effettuato dal personale di bordo insieme al controllo del biglietto di viaggio. Novità anche riguardo gli autobus con i cittadini che potranno tornare ad entrare nel mezzo anche dalla porta anteriore (a patto che ci sia il classico divisorio in plexiglass tra conducente e passeggeri) e non solo da quelle centrali e posteriori, come previsto dall’inizio della pandemia. GREEN PASS RIDOTTO A SEI MESI: IL PIANO DEL GOVERNO

    Nuove regole anche per taxi e veicoli Ncc

    E ancora, sempre stando alle nuove norme di contenimento del Covid-19, sui sedili posteriori di taxi e veicoli Ncc non potranno essere trasportati più di due passeggeri, se non componenti dello stesso nucleo familiare. Resta il divieto il sedersi di fianco al conducente, sempre per motivi di sicurezza, e l’obbligo di mostrare il Green Pass all’ingresso come per i treni e gli altri mezzi a lunga percorrenza. LOCKDOWN SOLO PER NON VACCINATI, L’ITALIA CI PENSA: TUTTI I DETTAGLI

    CONTINUA A LEGGERE

  • Coronavirus, il bollettino di lunedì 15 novembre 2021

    Nelle ultime 24 ore sono stati 5.144 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 7.569. I tamponi effettuati sono 248.825, contro i 445.593 di ieri. La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi – quindi molecolari più antigenici rapidi – è al 2,1% (ieri era 1,7%). Sono 44 i morti, 17 i posti letto occupati in più in terapia intensiva. È questo il quadro che emerge dal bollettino del Ministero della Salute del 15 novembre.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia